Grande partecipazione di pubblico all’edizione 2016 del Memorial Day in ricordo dei caduti delle forze dell’ordine

VEZZANO LIGURE- Grande partecipazione di pubblico all’edizione 2016 del Memorial Day, manifestazione nazionale promossa dal S.A.P. (Sindacato Autonomo di Polizia), volta a ricordare tutti i caduti in servizio delle forze dell’ordine, realizzata in collaborazione con l’Associazione culturale “I giardini d’Ilio”, con il  sostegno della Segreteria Regionale SAP Liguria e dell’International Police Association – Sezione La Spezia CinqueTerre.

La cerimonia ha avuto inizio alle ore 9,30, presso la sala multimediale di Teleliguriasud, con la premiazione dei ciclisti e podisti – appartenenti alla Polizia di Stato e alla popolazione cittadina– che hanno partecipato alla tappa memoriale partita dal Piano di Fornola e arrivata presso la Caserma Saletti, dove è stata deposta una corona d’alloro alla lapide che riporta i nomi di tutti i caduti per servizio della Polizia di Stato, preventivamente benedetta dal Cappellano della Polizia di Stato Don Giovanni  Sarti. I riconoscimenti  agli atleti sono stati consegnati dai bambini delle classi IV e V della scuola primaria   di  Pugliola che, per l’occasione, hanno cantato l’Inno di Mameli, accompagnati dal tenore Paolo Restiotto; a seguire sono stati chiamati sul palco, per le orazioni ufficiali,  S.E. il Prefetto della Spezia Mauro Lubatti, il Vicario del Questore 1^ Dirigente della Polizia di Stato Gianni Triolo, l’Assessore del Comune della Spezia Laura Ruocco e il Presidente della Società Dante Alighieri della Spezia Pietro Baldi. Lo speaker ufficiale Paolo Cariola ha poi letto i messaggi pervenuti dal Presidente U.S.A dell’I.P.A. Calvin Chow e dalla responsabile locale dell’ANED (Associazione Nazionale Ex Deportati) Dori Ferrato.

A seguire il Convegno intitolato “ Palatucci e Bartali: storia del coraggio silenzioso di una divisa e di una bicicletta. La Polizia di Stato e lo sport, i valori sociali, etici e di legalità ”, incentrato sulle figure di Bartali e Palatucci, Giusti tra le Nazioni per l’opera di salvataggio degli ebrei durante il secondo conflitto mondiale. Sul tema sono intervenuti lo scrittore Nazareno Giusti, autore del libro “Giovanni Palatucci. Una vita da (ri)scoprire”, scritto a sostegno della conferma di Palatucci a “Giusto tra le Nazioni”, introdotto da Elena Dolfi, Segretario Provinciale del S.A.P. spezzino e la Prof.ssa Angelina Magnotta, autrice del volume “Gino Bartali e la Shoah”, grazie al quale è stata avviata la procedura di conferimento al grande campione del titolo di “Giusto tra le Nazioni”, introdotta da Carlo Raggi, Presidente dell’Associazione culturale “I giardini d’Ilio”.

Ha concluso il convegno, con le sue riflessioni, Gianni Tonelli, Segretario Generale Nazionale del S.A.P.  In sala, oltre a tutte le autorità civili e militari, erano presenti i famigliari di appartenenti alla Polizia di Stato caduti per il servizio, due deportati nei campi di concentramento e due rappresentanze di studenti del Pacinotti e dell’Enaudi. La manifestazione è stata allietata da quattro brani cantati dall’applaudito  tenore Paolo Restiotto, e dalle foto e dai filmati proiettati in sala a cura di Ivan Langone.  

IL Presidente de “I Giardini d’Ilio”                                               Il Segretario  Provinciale del Sap

          Dott. Carlo Raggi                                                                                  Sig.ra Elena Dolfi

Advertisements
Annunci
Annunci