David Bowie & Masayoshi Sukita: Heroes

Si è aperta ieri, presso la Fondazione Carispe, all’interno del programma dedicato alla fotografia contemporanea Heroes, mostra tributo all’ artista David Bowie e al suo fotografo amico.
Masayoshi Sukita, regala al pubblico una storia che ha dello speciale.
Dalla fotografia glam, artefatta e provocatoria degli anni 70, al bianco e nero giocato e d’intesa col mimo/divo David Bowie in studio fotografico, al reportage metropolitano, ai superlativi ritratti della maturità e consapevolezza dell’uomo. Heroes è la conferma che solo il tempo rende merito alla fortuna; Ziggy Stardust, provocante, costoso ed elaborato dissenso, in cui uno spaesato ragazzo trascende e diventa mito cede il passo ad un vero uomo di cultura, figo, intenso, vanitoso, umano. Lo scorrere delle mode e delle tecnologie, tra nostalgia di emozioni che si avrebbe voluto vivere e simpatia per un uomo che vendette il mondo, premia tanto il protagonista divo quanto l’amico suo invisibile narratore. La copertina di Heroes a colori, elaborata da pellicola, regala emozioni vere, oltre ad essere un organo sessuale femminile e maschile assieme; il provino a contatto bianco e nero è tanto spontaneo da sembrare intimo, l’ultima parte della mostra contiene la soluzione dell’enigma per me: David Bowie è un mito vero
Siateci.
…in fondo un mito passa anche attraverso la maturazione di due amici.
Fino al 19 Giugno 2016

H.B.

Advertisements
Annunci
Annunci