Video Festival Imperia, sabato 30 il Gran Galà con le premiazioni

IMPERIA-  Al termine di quattro intense giornate di eventi e di proiezioni susseguitesi in sessione pomeridiana e serale, calerà domani sera il sipario sull’edizione numero undici del Video Festival Imperia. Non prima però dello svolgimento dell’ormai tradizionale “Gran Galà”, uno degli eventi più attesi che racchiude la cerimonia di premiazione dei vincitori, ma anche momenti di vero e proprio spettacolo offerti a titolo gratuito alla cittadinanza di Imperia ed ai suoi ospiti dagli organizzatori del Video Festival Imperia.

Alle ore 20, con discreto anticipo rispetto all’inizio della kermesse conclusiva, presso la hall dell’Auditorium, sarà aperto, in autentico stile hollywoodiano, il set fotografico. Il Direttore Artistico del Video Festival Imperia, Fiorenzo Runco e gli ospiti d’onore del Video Festival Imperia saranno a disposizione del pubblico per fotografie, selfie ed interviste. All’Auditorium della Camera di Commercio, sono attesi ospiti di primissimo piano.

Alle 21 inizierà la cerimonia di premiazione dei vincitori dell’undicesima edizione del Video Festival con l’assegnazione degli ambiti “Silver Frame”. La serata, affidata alla conduzione di Maurilio Giordana prevede la partecipazione delle ragazze partecipanti a concorsi di bellezza e dell’attore-comico Andrea Di Marco.

Oggi ancora un successo per le ultime pellicole in concorso e per l’evento inserito nel contenitore “Non Solo Cinema”. L’auditorium della Camera di Commercio ha ospitato stamane i piloti dell’Aeronautica Militare che nel corso dell’incontro/convegno hanno illustrato al pubblico presente, attraverso l’ausilio di filmati inediti, alcuni segreti del loro particolare lavoro.

IL SILVER FRAME

Il Video Festival Imperia assegna per tradizione una trentina di premi alle varie categorie in concorso di cui tre primarie per antonomasia: Professionisti, Amatori e Autori internazionali, più una categoria speciale denominata Explorer. Queste categorie sono, a loro volta suddivise in sezioni. I professionisti e gli autori internazionali concorrono nelle sezioni film, documentario e animazione. Gli amatori concorrono nelle sezioni lungometraggio, cortometraggio, documentario, animazione e scuole. La categoria Explorer si divide in due sezioni: documentario turistico e documentario naturalistico. Una sezione unica è dedicata ai Videoclip.

Ma la particolarità sta proprio nel premio: il “SILVER FRAME”. Così come Hollywood ha la statuetta, il Video Festival Imperia ha il “SILVER FRAME”. Niente a che vedere con la statuetta placcata in oro 24 carati simbolo perfetto dell’industria cinematografica mondiale, ma il “SILVER FRAME” ha il suo fascino. Innanzitutto perché si tratta di un “pezzo raro” che viene costruito, pezzo su pezzo artigianalmente e per tradizione se ne producono tanti pezzi quanti ne necessitano per la premiazione.

IL PREMIO TELEVISIONE DI QUALITA’

Oltre alla tradizionale competizione filmica internazionale indipendente e allʼorganizzazione degli eventi “NonSoloCinema”, il Video Festival Imperia, assegna dei premi speciali, unici nel loro genere, alla “Televisione di Qualità”.

Questi riconoscimenti, anchʼessi divisi in sezioni, vengono attribuiti a trasmissioni televisive che si sono particolarmente distinte nel panorama nazionale dei palinsesti TV.

I parametri che vengono esaminati per lʼattribuzione dei premi non tengono volutamente conto dello share ottenuto dalle trasmissioni premiate. Infatti, com’è noto, alti ascolti non necessariamente corrispondono ad alta qualità.

I PREMIATI 2016

ROBERTO GIACOBBO PER VOYAGER

Voyager è un programma dʼintrattenimento che va in onda su Rai 2 dal 2003 e tratta soprattutto temi legati a presunti misteri insoluti, alla cosiddetta archeologia misteriosa, allʼufologia, al paranormale, al misticismo e alle pseudoscienze in generale.

Eʼ condotto dal giornalista e autore televisivo Roberto Giacobbo (già autore di programmi di successo come Misteri, Stargate – Linea di confine e La macchina del tempo).

Voyager ha riscosso in breve tempo notevole successo di pubblico in seconda serata, inducendo Rai 2 a spostare nel 2007 il programma in prima serata e a dare vita a un notevole merchandising: libri (collana Atlanti di Voyager), riviste (Voyager, Ragazzi cʼè Voyager e Voyager Magazine), un CD con le musiche del programma, una collana di DVD distribuita in edicola che raccoglie alcune puntate e perfino un gioco da tavolo.

Dal 2009 il programma va in onda sotto il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, che da anni concede il patrocinio anche al Video Festival Imperia.

Le puntate di Voyager sono registrate nello Studio TV1 del Centro di Produzione Rai di Torino e il programma è scritto da Roberto Giacobbo che ritirerà il premio “TV di Qualità 2016” – sezione intrattenimento culturale.

DOMENICO IANNACONE PER I DIECI COMANDAMENTI

I Dieci Comandamenti. Un programma di Rai 3 per dare voce alla vita che scorre fuori dai palazzi e dalle sale stampa. Storie raccontate da protagonisti che gli stessi media spesso considerano al pari di un mondo “minore”. Storie di poveri e ricchi, santi e peccatori, lusso e degrado, vita e morte.

Per scoprire che forse i pazzi dicono la verità…

I Dieci Comandamenti è un programma di approfondimento giornalistico. La prima stagione di dieci puntate è andata in onda nel 2013. La seconda serie di sei puntate e la terza serie, sempre di sei puntate sono andate in onda il venerdì in seconda serata nel 2014. La quarta serie, quella che verrà premiata al Video Festival, è invece andata in onda lo scorso anno.

Domenico Iannacone, è in Rai dal 2001 e fino al 2003 lavora nella redazione del magazine Okkupati in onda su Rai 3. Dal 2004 al 2007 è inviato per Ballarò e nel 2007 anche per “W lʼItalia” di Riccardo Iacona.

Autore di documentari di impatto sociale e di inchieste, dal 2007 è tra gli autori del programma Presa diretta. Dal 2013, con i Dieci Comandamenti, si cimenta anche nella conduzione.

LUIGI PELAZZA – LE IENE

Premio Video Giornalismo dʼInchiesta 2016 a Luigi Pelazza del programma Mediaset “Le Iene”. Pelazza, dopo aver militato sei anni nellʼArma del Carabinieri si trasferisce ad Alghero e conduce i l programma “ I Rompiscatole” in onda su Cinquestelle Sardegna.

Dal 2002 entra a far parte del programma Le Iene occupandosi soprattutto dei servizi allʼestero su temi scottanti. Nel 2007 fa da inviato a “Scappati con la cassa” su Italia 1, un programma che si occupa di cercare i truffatori italiani fuggiti allʼestero. Nella seconda puntata segue le tracce del truffatore Alberto Sogliani a Bogotà. Nel 2007 ha ricevuto i l premio giornalistico internazionale “Guido Carletti” in seguito ad un servizio sugli indemoniati nella Repubblica Democratica del Congo in Africa. Nel 2012 è stato conduttore e inviato del programma di Italia 1 di una sola puntata di “Insider”. Da settembre 2014 conduce, insieme a Nicoletta, il programma “Password” in onda su RTL 102.5.

Il premio TV di Qualità 2016 gli viene assegnato per un servizio girato in Africa nellʼaprile del 2015 sulla prevenzione contro il bracconaggio del rinoceronte nero che rischia lʼestinzione a causa del suo corno.

Nel servizio Pelazza sveste i panni del giornalista e, per meglio raccogliere la documentazione necessaria al servizio, decide di seguire il corso di addestramento dei ranger che controllano il territorio.

ANTONIO RICCI – PREMIO ALLA CARRIERA

Ad Antonio Ricci, il “papà di Striscia la Notizia” (qualcosa come 29 “Telegatti” e decine di “premi Speciali” all’attivo), nativo di Albenga (SV), verrà assegnato il “Premio alla Carriera 2016”, un riconoscimento che l’Associazione Culturale Officine Digit@li, che organizza il Video Festival Imperia in collaborazione col Comune di Imperia e la locale sezione della Confesercenti, ha assegnato, in passato, a personaggi come il disegnatore Bruno Bozzetto, l’attore e regista Maurizio Nichetti, l’attore e doppiatore Francesco Pannofino.

IL COMICO CHE “ALLIETERA’”LA SERATA CONCLUSIVA DEL VIDEO FESTIVAL

Andrea Di Marco, volto di Zelig, Zelig1 e Zelig off, inizia la sua carriera artistica con il gruppo musicale dei Cavalli Marci, capitanati da Claudio Rufus Nocera. Partecipa con loro come attore-musicista a programmi come “Ciro il figlio di Target”, “Serenate” d i Fabio Fazio e “Palcoscenico”. Ha fatto parte del cast fisso di “Bulldozer” negli anni dal 2003 al 2005, presentati da Enrico Bertolino e Federica Panicucci. Nel 2007 e nel 2008 fa parte del cast di “Quelli che il calcio e…” condotto da Simona Ventura, insieme al gruppo dei Bermuda Circus, è la colonna sonora comica di “Mai dire Martedì” con la Giallappaʼs Band e il Mago Forrest. Nel 2011 collabora con Striscia La Notizia in qualità di autore. Nel 2014 ha fondato insieme ad altri comici genovesi (Maurizio Lastrico, Antonio Ornano, I Soggetti Smarriti, Gabri Gabra ecc.) il gruppo dei Bruciabaracche, campioni di incasso nelle serate di comicità genovesi.

 

Advertisements
Annunci
Annunci