CGIL, CISL e UIL: Un Primo Maggio contro le morti sul lavoro

LA SPEZIA- Sarà un Primo Maggio per il lavoro e i diritti dei lavoratori, giovani e pensionati. Ma anche un Primo Maggio contro gli infortuni e le morti sul lavoro. Per questo abbiamo organizzato per venerdì 29 aprile alle 21 lo spettacolo “4° piano interno 12” in Arsenale, uno spettacolo il cui ricavato sarà devoluto ad iniziative rivolte alla tutela della sicurezza sul lavoro.” Così CGIL, CISL e UIL della Spezia in una nota congiunta.

I dati sulle morti sul lavoro sono ancora drammatici: in Italia nel 2015 il numero delle morti sul lavoro è tornato a salire segnando il triste numero di 729, con 100 caduti in più rispetto al 2014. Alla Spezia nel 2015 ci sono stati 8 incidenti mortali e 2887 incidenti denunciati. Al 31 marzo 2016 sono già 640 gli infortuni sul lavoro denunciati, per fortuna nessuno mortale, nella nostra provincia.

L’eccessiva frammentazione e precarizzazione del mondo del lavoro ha il risultato, tra gli altri, di diminuire sensibilmente le tutele e l’attenzione verso la sicurezza sul lavoro– sottolineano le segreterie spezzine di CGIL, CISL e UIL- dobbiamo invertire questa tendenza: da una parte lavorare sulla cultura della sicurezza con campagne di prevenzione a partire dalle scuole; dall’altra, chiediamo il massimo rigore a imprenditori ed Enti preposti per il rispetto delle normative.

Advertisements
Annunci
Annunci