Oltre due milioni dalla Regione a Calice al Cornoviglio per la messa in sicurezza di Villagrossa

CALICE AL CORNOVIGLIO– Due milioni e 235mila euro  per mettere in sicurezza l’abitato di Villagrossa, frazione di Calice al Cornoviglio. La delibera con i finanziamenti che verrà portata in Giunta regionale domani è stata presentata oggi dall’assessore alla Protezione civile e Ambiente, Giacomo Giampedrone al sindaco di Calice al Cornoviglio, Mario Scampelli alla presenza del consigliere regionale, Andrea Costa, dopo il sopralluogo  effettuato dall’assessore, sia sul luogo dell’intervento finanziato, sia sul fronte della nuova frana che nei giorni scorsi ha determinato la chiusura della strada provinciale numero 8, nei pressi del ponte che collega Villagrossa a Debeduse. “Con questi finanziamenti molto cospicui – ha spiegato l’assessore Giampedrone –  abbiamo voluto dare una risposta definitiva al fronte di frana di Villagrossa, frazione molto popolata di Calice al Cornoviglio, in quanto insiste su un centro abitato storico molto importante ed è una frana molto estesa e profonda. Con questi finanziamenti si potranno completare gli interventi di messa in sicurezza, grazie alla redazione di un progetto esecutivo e la successiva  realizzazione delle opere necessarie. L’obiettivo è quello di far partire i lavori al più presto, per concluderli nel 2017”. “E’ giusto e doveroso – ha aggiunto l’assessore – che la Regione sia presente sul territorio per andare incontro alle necessità delle  amministrazioni e portando i provvedimenti che andiamo ad approvare, comune per comune. Chiaramente sul fronte della difesa del suolo è una lotta quotidiana imparo, perché in Liguria ci sono oltre  15.000 fronti di frana, da Ventimiglia a Ortonovo e ogni giorno cerchiamo di capire quale sia l’ordine delle priorità per non lasciare soli i sindaci”.

L’intervento di Villagrossa riguarda un versante di 5,5 ettari di ampiezza per una profondità che arriva fino a 30 metri e coinvolge circa 200 abitanti, con una situazione di crepe, lesioni e cedimenti diffusa. Il progetto di interventi prevede la captazione delle acque che scorrono sotto, e un sistema di palificazione con ferro e cemento per evitare lo spostamento dell’abitato. Sarà il Presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, in qualità di commissario straordinario di Governo, a gestire le risorse, che consentiranno un iter più snello e veloci, per uno degli interventi di messa in sicurezza definitiva, tra i più consistenti, mai avviati in Liguria. Durante il sopralluogo l’assessore Giampedrone ha visitato anche la nuova emergenza nel Comune di Calice che compete alla Provincia della Spezia e riguarda la frana che si è abbattuta nei giorni scorsi, determinando la chiusura della provinciale numero 8 e del ponte che collega Villagrossa a Debeduse. “Anche se,come Regione, non siamo competenti su questa strada provinciale – ha detto Giampedronenon vogliamo lasciare soli i cittadini. Proprio per questo oggi incontrerò i tecnici  della Provincia della Spezia a cui chiederò di presentarci una richiesta formale, necessaria per poter intervenire e individuare nuove risorse o nell’ambito delle accise 2016 o del finanziamento per la paleo frana di Villagrossa”.

 

Advertisements
Annunci
Annunci