“Lui è tornato”: il film su Hitler al Cinema “Il Nuovo”

LA SPEZIA– Arriva al Cinema Il Nuovo “Lui è tornato”  la nuova pellicola tratta dal best seller di Timur Vermes, romanzo che ha venduto più di 2 milioni di copie soltanto in Germania. Il romanzo è stato anche tradotto in 40 paesi, tra cui Inghilterra, Stati Uniti, Francia, Giappone e Cina.
Il film ruota attorno alla figura di Adolf Hitler, che si risveglia nei pressi del luogo dove si trovava il suo bunker, ma, inspiegabilmente, ai giorni nostri.
La Germania è cambiata radicalmente rispetto a 70 anni prima e agli occhi di Hitler appare tutto irriconoscibile. La guerra è terminata e dopo la sua “morte” il partito nazionalsocialista non esiste più. 
Mentre vaga per la città, comincia a suscitare la curiosità delle persone intorno a lui e, riconosciuto da un reporter, questo inizia a filmarlo, malgrado lo consideri solo una perfetta imitazione dell’originale.

Grazie ai filmati, il “nuovo” Hitler diventa una sorta di pop star, acquistando notorietà sul web, sui social e su Youtube. Il film è uscito nelle sale tedesche  e dopo tre settimane è schizzato in vetta; al botteghino al Nuovo  sarà proiettato per tre giorni: il 27 (ore 19.30-21.15), 28 ( ore 21.00)  e 29 aprile ( ore 16.00).

Vania Maninchedda del Film Club  “Pietro Germi” al Cinema Il Nuovo  ha spiegato il perché l’idea di programmare  questo film : “Abbiamo  trovato appassionante l’idea di mostrare Hitler non solo in una situazione artificiale attorniato da attori, ma piuttosto a piede libero tra la gente vera.“Lui è tornato” non rappresenta solo un adattamento cinematografico di un romanzo ma una satira sprezzante in cui l’intenzione è quella di mostrare il protagonista, Adolf Hitler, di fronte all’uomo medio, ai piccoli allevatori, gli imprenditori, personaggi famosi, politici, giornalisti e anche neonazisti. Il  solo modo di suscitare delle risposte affidabili alle domande: cosa accadrebbe se Hitler tornasse oggi? Avrebbe davvero qualche possibilità? La mia generazione ad esempio  rischia di dimenticare il passato.Bombardati da un mare di informazioni e nozioni, si fa fatica a sviluppare senso critico e a leggere il presente con coscienza.”

Advertisements
Annunci
Annunci