CGIL, CISL e UIL: “Si avviino in tempi rapidi i lavori per il nuovo Ospedale”

LA SPEZIA– Cgil Cisl e Uil confederali esprimono forte preoccupazione rispetto all’eventuale messa in discussione del progetto di costruzione del nuovo ospedale del Felettino, in quanto, pur alla presenza di un edificio storico, vi è sicuramente la possibilità di trovare soluzioni che da una parte tutelino l’edificio e dall’altra permettano la realizzazione di un’opera così socialmente rilevante. Del resto, già nel 2011 furono reperite diverse prove a testimonianza della rilevanza dell’edificio in questione e fu presentato già un esposto da parte di Italia Nostra e la Sovraintendenza, con gravissimo ritardo, soltanto oggi, cambiando idea, dà ragione a tale tesi mettendo a grave rischio l’inizio dei lavori del nuovo ospedale.

Come Sindacati auspichiamo e chiediamo che rapidamente sia riavviato l’iter di allestimento del cantiere del nuovo ospedale, un’opera irrinunciabile per salvaguardare il diritto alla salute della comunità spezzina e per salvaguardare l’occupazione delle ditte coinvolte nell’appalto.

Advertisements
Advertisements
Advertisements