Balletto: Don Chisciotte dal Bolshoi al Nuovo

LA SPEZIA- Domenica 10 aprile (alle 17) al Cinema il Nuovo di Via Colombo 99 continua  la nuova stagione dei balletti del Bolshoi di Mosca, distribuiti da Nexo Digital in collaborazione con Pathé Live e proiettati sul grande schermo via satellite dallo storico teatro russo. Questa volta a deliziare il pubblico sarà il Don Chisciotte, con l’adattamento del libretto di Marius Petipa e la splendida coreografia di Alexei Fadeyechev. Ad esaltare la produzione i nuovi set e le scenografie di Sergei Barkhin e i costumi originali rivisitati da Tatiana Artamonova e Yelena Merkurova. Ispirato dal “Don Chisciotte Della Mancia” di Miguel De Cervantes, l’adattamento di Petipa è stato studiato appositamente per la compagnia del Bolshoi, e sin dalla sua prima rappresentazione ne ha incarnato la quintessenza, piena di vita e imprevedibile.La coreografia di Marius Petipa accompagnata dalla partitura di Ludwig Minkus è stata presentata dal Balletto del Teatro Imperiale Bolshoi di Mosca per la prima volta nel 1869. Da allora il Don Chisciotte è stato modificato e reinterpretato più volte, trasformandosi in un punto fermo del repertorio del Bolshoi. Tutte le produzioni moderne derivano dalla versione messa in scena da Alexander Gorsky per il Bolshoi nel 1900. Quest’ultima versione coreografica di Alexei Fadeyechev è stata presentata per la prima volta nel 1999 dal Bolshoi, per essere poi esportata con un tour mondiale. Diversamente dalle produzioni precedenti, qui Don Chisciotte e Sancho Panza non sono i veri protagonisti del balletto, ma dei personaggi di collegamento tra le diverse scene.

Advertisements
Advertisements
Advertisements