“La sicurezza tra paura e diritti”: il 15 e 16 aprile ritorna “Parole di Giustizia”

LA SPEZIA- Venerdì 15 e sabato 16 aprile torna alla Spezia “Parole di Giustizia”: due giorni di incontri, letture, confronti che quest’anno verteranno sul tema “La sicurezza tra paura e diritti”.

Parole di Giustizia è promosso da Comune della Spezia, Associazione Studi Giuridici Giuseppe Borré, con il patrocinio e il contributo della Regione Liguria e con il sostegno di Carispezia Crédit Agricole. La rassegna è realizzata in collaborazione con Fondazione Lelio e Lisli Basso, Fondazione Verardi e Questione giustizia e con il patrocinio di Associazione Nazionale Magistrati, Magistratura Democratica, Consiglio Ordine Avvocati della Spezia e Ordine dei Giornalisti della Liguria.

Dopo aver analizzato, nelle prime edizioni, i “nuovi diritti” e i “diritti negati“, i modelli di governo della società e di tutela (o mancata tutela) dei diritti fondamentali, l’intreccio tra bene comune e beni comuni, il funzionamento in concreto della democrazia e la questione morale, il futuro dell’Europa, la partecipazione dei cittadini alla vita del Paese e la rappresentanza, “Parole di giustizia” affronta quest’anno il tema del senso di insicurezza dei cittadini e della società, in cui si intrecciano realtà e strumentalizzazioni, paure e diritti.

Si tratta di un tema di  grandissima e urgente attualità che vedrà confrontarsi alla Spezia, la città di Giuseppe Borrè, grande magistrato e giurista, a cui è intitolata l’Associazione che lo promuove, giuristi, studiosi, politici, personaggi pubblici di diversa estrazione culturale.

Il programma: slideshare.net

www.paroledigiustizia.it

Advertisements
Advertisements
Advertisements