“Io voto la Cucurnia”! Nel PD spezzino verso la vittoria la candidata “sconosciuta”

LA SPEZIA – Degenera sempre più in farsa il percorso per l’elezione del segretario del PD spezzino. Tra percentuali bulgare ed “elettori di plastica”, le voci che arrivano dai congressi di zona aggiungono note sempre più grottesche a tutta la vicenda.

A Porto Venere (Le Grazie precisamente) l’ex assessore ai lavori pubblici e alla cultura, il noto tanguero Lorenzo Masi, nel sostenere la lista della paitiana Pecunia di cui era rappresentante, ha esclamato con enfasi per ben tre volte “Io voto la Cucurnia!”.

Tre volte non è certo un lapsus, dunque dobbiamo presumere che nemmeno i suoi sostenitori più stretti sappiano esattamente chi è la “militante” Pecunia, avviata a dirigere con i voti di Sarzana (a Spezia città ha vinto Federico Barli) la segreteria provinciale del PD.

Nei primi tempi, dunque, Pecunia dovrà lavorare molto per farsi conoscere anche dai suoi sostenitori…

Advertisements
Annunci
Annunci