Uaar, la Pasqua degli atei al lavoro.

PARMA- Si è concluso l’undicesimo Congresso nazionale dell’Uaar, svoltosi al “Link124 hotel” a Parma il 27 e 28 marzo e preceduto, il sabato, dall’assemblea dei circoli e referenti territoriali. La Pasqua alternativa degli atei ed agnostici, che ha riunito soci e socie provenienti da tutta Italia, all’insegna della condivisione di esperienze e di traguardi raggiunti, oltre allo scambio di proposte e idee per il futuro. I lavori congressuali si sono conclusi con le votazioni inerenti il rinnovo delle cariche del direttivo per il prossimo triennio. Dopo ben nove anni consecutivi, Raffaele Carcano ha passato il testimone al nuovo segretario nazionale, Stefano Incàni, che proviene da una lunga esperienza attiva, prima come coordinatore del circolo di Cagliari e poi come membro del comitato di coordinamento. Anche uno spezzino è entrato a far parte del direttivo nazionale che affiancherà il nuovo segretario, Cesare Bisleri, che quest’anno è stato confermato coordinatore del circolo di La Spezia, proseguirà il suo impegno nell’associazione facendo anche parte del comitato di coordinamento, insieme ai soci Anna Bucci, Roberto Grendene, Massimo Maiurana, Paul Manoni, Liana Moca, Adele Orioli, Massimo Redaelli. Un avvicendamento alla guida dell’associazione, quindi, per lavorare con rinnovata energia alla difesa dei diritti di atei e agnostici e all’affermazione della laicità dello Stato, come dichiarato dal nuovo segretario Stefano Incani, proseguendo la preziosa opera sinora svolta: prima fra tutte la tutela dei diritti dei non credenti ai quali offriamo, col nostro sportello «SOS Laicità», assistenza legale gratuita.

Circolo Uaar della Spezia

Advertisements
Annunci
Annunci