Stazione Centrale La Spezia, porta della città verso il mare delle Cinque Terre

LA SPEZIA- Tipica accoglienza ligure, è il titolo di una serie comica pubblicata a più riprese nei maggiori e più letti social di Internet.

Altrettanto comica è la serie di fotografie giunte in redazione, inviate da Nicola Busco referente per le CinqueTerre di Sinistra dei Valori.
 “Già un paio di anni or sono- scrive Busco- sollevai il caso del marciapiede costruito durante la fase finale dei lavori che portarono alla costruzione dei parcheggi interrati della Stazione centrale, in Via Paleocapa. Sorvoliamo sulle decine di pietre serena, volatilizzate e rimpiazzate da simil arenaria, non si può essere sempre polemici, quelle pietre forse sono servite per abbellire qualche giardino. Parliamo di quella parte di pavimentazione attigua all’entrata del garage a pochi metri dalla porta ferroviaria che dovrebbe essere il biglietto da visita della città della Spezia, e anche la porta di ingresso per chi visita le nostre oramai famosissime Cinque Terre.”.
Non serve” prosegue Busco “soffermarsi su ulteriori spiegazioni, da tre anni la situazione è quella evidenziata nelle foto allegate. Già chiesi ai preposti, tramite la stampa locale, un interessamento. Quel luogo è di tutti e per tutti, per cui nuovamente faccio appello al buon senso; inutile parlare di implementazione di treni, di separazione dei flussi pendolari dai turistici ecc ecc.” e conclude con una battuta: “Non sarà che quel marciapiede è destinato al flusso locale e pendolaristico, perciò meno remunerativo e quindi volutamente dimenticato? Scusate però, l’accesso dei turisti delle crociere e quindi danarosi dove rimane?“.
Advertisements
Annunci
Annunci