Giornate della prevenzione al PalaExpo, il resoconto dei primi due giorni

LA SPEZIA– Sabato e domenica scorsi si sono svolte due delle tre giornate dedicate alla salute nello stand della prevenzione all’interno della Fiera Campionaria a Spezia Expò.
Il 12 Marzo si è svolta la giornata dedicata ai giovani da 16 a 39 anni legata al Progetto di peer education, “ I giovani educano i giovani” .

Nella giornata si sono presentate nello stand 83 persone che si sono sottoposte ai controlli antropometrici previsti (giro vita, altezza, peso, indice di massa corporea) , hanno compilato i questionari sullo stile di vita, hanno avuto un colloquio informativo su quanto indicato nel questionario con gli infermieri laureandi , assistiti dai loro tutor. Alla fine del percorso ai visitatori sono stati consegnati dei “pizzini”, cartoncini appositamente predisposti contenenti suggerimenti personalizzati in base a quanto emerso nelle varie tappe del percorso. Per i fumatori abituali (12%) è stata effettuata la spirometria da parte di un Medico di Medicina Generale: :si è evidenziata una difficoltà da parte delle persone sottoposte allo screening a soffiare con forza nel boccaglio a causa di colpi di tosse che non permettevano l’esecuzione dell’esame . In conclusione per tutti sono stati effettuati colloqui con i medici perfezionandi presenti per abituare i nuovi utenti della sanità a contattare periodicamente il proprio medico di famiglia prima che sorga la malattia (medicina di iniziativa).
Nello stand era presente la dottoressa Silvia Molinu, nutrizionista cui sono stati avviati il 22% dei visitatori con indice di massa corporea superiore a 25 (limite massimo per i normopeso) .

Nella giornata del 13 Marzo, dedicata al controllo dei fattori di rischio per l’ictus, all’interno dello stand erano presenti un’equipe infermieristica della S.C Neurologia, coordinata dalla capo sala Sabina Ricciardi, il dr Domenico Zito, la dr.ssa Elisa Giorli, responsabile A.L.I.Ce giovani, ed il dr Antonio Mannironi , primario f.f. della Neurologia. Lo stand è stato frequentato da un notevole numero di visitatori ,( 103) costringendo i volontari addetti alla fase di accoglienza ad interrompere l’arruolamento dei visitatori molto prima dell’orario di chiusura per garantire agli arruolati l’effettuazione completa del percorso di informazione/formazione sui fattori di rischio ictus che prevedeva:
– la compilazione assistita di appositi questionari , la verifica di alcuni parametri antropometrici e clinico-diagnostici propedeutici per verificare la necessità di effettuare un ecocolordoppler del tronchi sovraortici.
Nella giornata sono state effettuati:
31 ecocolordoppler , 103 controlli del colesterolo totale e della glicemia, 110 misurazioni di pressione arteriosa ed indice di massa corporea, compilati 123 questionari e distribuiti 260 pieghevoli informativi sull’ictus
“Come d’abitudine . riferisce il dott Montanari, coordinatore dell’evento- siamo in grado, a poche ore di distanza dall’evento di evidenziare le prime valutazioni scaturite dall’intensa giornata di lavoro a favore della prevenzione :
Visitatori : 103 52% F – 48% M Età media: 59,3 anni
Parametri chimico clinici nella media, alcuni valori di colesterolo elevati (3%) , il 40% già assumevano farmaci tra cui statine ed antiipertensivi ed antidiabetici orali
Sono stati sottoposti ad esame ecografico il 30% dei visitatori e sono state riscontrati 3 casi di stenosi di una carotide( 2 pari al 30%. ed una al 40% ).
I dati quindi sono confortanti, da rilevare che il genere femminile presentava mediamente maggiori fattori di rischio rispetto ai maschi”
In conclusione vi attendiamo il 19 marzo p.v. allo stand della prevenzione ,giornata dedicata all’insufficienza renale cronica ed al controllo della funzionalità cardiaca, con l’equipe di nefrologia ed un cardiologo dell’ASL 5 Vi aspettiamo numerosi

Advertisements
Annunci
Annunci