Crisi Giunta, le reazioni politiche

LA SPEZIAThe day after le clamorose dimissioni di tre Assessori della Giunta Federici tutti parlano della probabile crisi, qualcuno dice che ci sarà un rimpasto, secondo altri rientrerà tutto. Nell’attesa di avere notizie certe, continuano ad arrivare reazioni politiche.

In una nota diffusa da Partito Comunista d’Italia, si legge: “Un’ennesima lotta intestina al PD che rischia di consegnare  la città ai vari populismi demagogici. Con questo andazzo si squalificano le istituzioni e il loro ruolo. In questi anni il Pcdi ha contribuito sia a livello amministrativo che consiliare allo svolgimento del programma e alla tutela dei ceti meno abbienti e dei lavoratori contro ogni speculazione sul territorio; non poche sono state le occasioni di smarcarci dalla maggioranza ma con senso di responsabilità e coerenza siamo andati avanti. Oggi di fronte a quello che sta avvenendo nel Comune della Spezia  c ‘è da domandarsi se questo senso di responsabilità è altrettanto condiviso da parte del PD  o altrimenti per l’ennesima volta si vogliono tutelare i rispettivi interessi di parte.  Noi diciamo basta a questi stillicidi che portano soltanto ad una disaffezione verso la politica e le istituzioni democratiche. Noi la responsabilità l’abbiamo sempre espressa nei confronti della città, dei nostri elettori e della maggioranza ora tocca voi!!!”.

L’IDV, invece, chiede che il Sindaco convochi un tavolo di maggioranza. “La vicenda spezzina dell’estromissione dell’Assessore Stretti, a cui peraltro esprimiamo la piena solidarietà, e delle successive dimissioni dei tre Assessori delineano un quadro preoccupante per la città“. È quanto si legge in una nota di Paolo Carbonaro, segretario regionale dell’idv. “È necessario comprendere se le forze che hanno sostenuto il Sindaco Federici siano ancora componenti di questa maggioranza e soprattutto se vogliano continuare questo progetto di centrosinistra. Già nei giorni scorsi – continua il leader dell’idv – noi della “nuova Italia dei Valori”,  avevamo richiesto al Sindaco della Spezia un incontro inteso a stabilire la permanenza dell’IdV nella maggioranza comunale. Ci rendiamo disponibili, sin da ora, a trovare insieme una soluzione alla crisi spezzina;  le lotte intestine non ci riguardano né ci interessano, si torni a parlare dei problemi della città”.

Alternativa Tricolore chiede che Federici si dimetta e “lasci al popolo spezzino il diritto di scegliere un nuovo Amministratore” e si rivolge alle forze di opposizione chiedendo “unità per poter ammainare dopo tantissimi anni la bandiera del centrosinistra dal Comune di La Spezia“.

Advertisements
Annunci
Annunci