A Spezia salta il Comune? La conferenza stampa degli assessori che si sono dimessi dalla Giunta

LA SPEZIA – É senza precedenti lo scontro che sta avvenendo in Comune sulla pelle dei cittadini; Federici – sembra dietro al dictat della solita Raffaella Paita – ha “dimissionato” l’assessore Stretti, reo di essersi avvicinato alla corrente del ministro Orlando, abbandonando quella di Paita-Federici.

La rappresaglia di Federici però non sembra sia caduta nel vuoto; ad essa han fatto seguito le dimissioni dei tre assessori Pollio, Natale e Basile.

In Giunta con Federici al momento restano Ruggia, Mori, Tartarini, Saccone e l’Angelicchio.

Ore 15,40 Natale, Basile e Pollio in conferenza stampa.
Premettono che hanno dato le  dimissioni non per problemi di carattere nazionale, ma che hanno riflettuto sulla  modalità in cui sono state revocate le deleghe al loro collega Stretti.
“Il sindaco – dichiarano – é sicuramente legittimato a cambiare squadra, ma le dinamiche interne a un partito non possono e non devono influenzare le dinamiche amministrative perché la città e l’interesse dei cittadini vengono prima.
Ci siamo dissociati da questo tipo di gestione del potere.”
Il sindaco ha respinto le dimissioni e congelato le deleghe ma per loro al momento non ci sono le condizioni per proseguire il mandato.

“Non si tratta di ‘guerriglia’ – dichiarano – ma la fiducia non è cieca obbedienza. Non stiamo contrattando alcunché; vogliamo una discussione politica, aperta su quello che è successo. Esiste ancora un Pd che ascolta?”

(Paola Settimini)

 

Advertisements
Annunci
Annunci