M5S: per l’Isola Palmaria tutela ambientale e paesaggistica. L’intervento di Francesco Battistini

LA SPEZIA – La Palmaria è un’isola che ha bisogno di una sola cosa se la si vuol far diventare un gioiello turistico che possa funzionare da richiamo per i villeggianti di tutto il mondo, e dunque da volano per la nostra economia:  TUTELA AMBIENTALE E PAESAGGISTICA.

Non costruiremo mezzo metro quadrato in più: è un sito Unesco, non si tocca“. (Cit. Presidente Toti)

Per noi, come MoVimento Cinque Stelle, non vi sono dubbi!
La Palmaria è un sito Patrimonio dell’Umanità e NON si tocca!!!
La Palmaria è un bene di tutti, e tutti hanno il diritto di goderla senza che essa sia oggetto di speculazioni edilizie e scempi, come fu in passato l’orrendo scheletrone!!!

Pur rimanendo lontani dalle polemiche, scegliendo la via dei fatti concreti, scolpiamo, la frase pronunciata dal Presidente Toti nella pietra perché intendiamo controllare scrupolosamente (assieme ai molti cittadini e comitati a cui sta a cuore questo favoloso angolo di territorio ligure) che quelle non rimangano parole al vento, come troppo spesso siamo abituati ad assistere in politica, o che, ancor peggio, non nascondano ben altre drammatiche intenzioni, già peraltro espresse, forse con poco senno, nei funesti progetti di realizzazione di una Capri bis.

Intanto apriremo la settimana, come MoVimento Cinque Stelle Liguria, con la presentazione di una interrogazione semplice, per iniziare, per chiedere quali azioni di tutela ambientale e paesaggistica la Regione intende mettere in campo per proteggere il futuro di questa nostra splendida isola che noi vogliamo, ad ogni costo, proteggere!

Francesco Battistini, Movimento Cinque Stelle Liguria
Advertisements
Annunci
Annunci