L’anarchico non è fotogenico, la compagnia Quotidiana.com al Dialma

LA SPEZIA – Venerdì 11 e sabato 12 marzo, alle ore 21.15, andrà in scena al Dialma Ruggiero L’anarchico non è fotogenico (di e con Roberto Scappin e Paola Vannoni). E’ il principio di buona morte, legato al concetto di fine o accelerazione di una certa, che attraversa i tre capitoli di Tutto è bene quel che finisce bene e che ne L’anarchico non è fotogenico si intreccia con le eutanasie negate, riferite non solo al campo medico-scientifico ma anche a quello della politica e della cultura. Due cow-boy, poi improbabili danzatori, o forse solo due esseri in bilico ai limiti del paradosso pronunciano il loro ba-sta!, un’esclamazione forte, quasi performativa che genera una cesura tra presente e futuro. Sui margini di questa cesura si pongono due figure, attraversando ciò che necessita di essere ripensato: dal rapporto con la morte a quello con la bellezza, dal senso del teatro alla sua relazione con lo spettatore (e ancora: dove si colloca oggi il teatro contemporaneo, in quale organo del corpo sociale? Nella mente o nello stomaco, in attesa di essere digerito? O tenta acrobaticamente una sintesi che appaghi l’una e l’altra istanza?).

Advertisements
Annunci
Annunci