Anche i sogni delle libraie si avverano: Gianluca Morozzi alla Libreria Liberi Tutti

LA SPEZIA– Domenica 20 marzo alle ore 18.30 Gianluca Morozzi presenta “Lo specchio nero” (Guanda).

Svegliarsi in una stanza mai vista prima, accanto a una sconosciuta nuda, senza ricordare niente delle ore precedenti, non è del tutto inusuale. Se però la donna è morta e la stanza è chiusa a chiave dall’interno, la faccenda si fa un po’ più preoccupante. E non migliora quando trovi un altro cadavere nel bagno, chiuso a chiave dall’esterno. Non c’è da stupirsi che Walter Pioggia esca in preda al panico da quella stanza, da quella casa, in cui l’assassino di due persone può essere soltanto lui. A partire dal mattino dopo, i problemi di Walter sono tre. Il primo è scoprire se davvero quel terribile delitto ha avuto luogo, dato che per giorni i media non ne danno notizia: che sia stata solo un’allucinazione? Poi, quando i cadaveri vengono ritrovati, sorge il secondo problema: dimostrare, soprattutto a se stesso, che non è stato lui. E su tutto aleggia il terzo problema, il più grande di tutti: fare i conti con un passato devastante che ritorna, con il tradimento di un padre, con un amico che credeva morto e forse non lo è. Tra i portici e i bar di una Bologna bohémien ricostruita con affetto e ironia, si sviluppa un’indagine psicologica che colora di tensione il presente apparentemente normale di un uomo apparentemente normale, fino alla più sorprendente delle conclusioni.

Gianluca Morozzi è nato nel 1971 a Bologna, dove vive. Presso Guanda ha pubblicato il saggio L’emilia, o la dura legge della musica e i romanzi Blackout, L’era del porco, Despero, Colui che gli dei vogliono distruggere, Cicatrici, Chi non muore, Lo scrittore deve morire (con Heman Zed) e Radiomorte.

Advertisements
Annunci
Annunci