Guerri: “Raccolta-rifiuti, sempre più disservizi e degrado in tutta la città”

LA SPEZIA– “Si sono moltiplicate in questi giorni le segnalazioni relative ai disservizi nella raccolta dei rifiuti in città. Lamentele – spesso documentate con fotografie e da me personalmente verificate- che hanno accomunato utenti di molte e diverse zone del Comune, dove si è registrato il mancato o ritardato svolgimento dei turni di ritiro della spazzatura“. Così il consigliere comunale Giulio Guerri (lista civica “Per la Nostra Città l”) a commento dell’ultima serie di interrogazioni indirizzate al sindaco per rappresentare i disagi e lo sdegno di molti cittadini, divenuti, loro malgrado e a loro discapito, testimoni di situazioni che evidenziano la persistente inefficienza del servizio di igiene urbana alla Spezia. “Ci sono stati, nell’arco dell’ultima settimana, molti disguidi in località diverse: da Migliarina (zona via Sittoni e dintorni) a Rebocco, da Fossitermi a San Bartolomeo, dal Canaletto al Limone (via San Venerio). Compreso il centro, visti i cumuli di spazzatura che hanno continuato a essere visibili in vari punti (ad esempio via Colombo, davanti al Cinema Nuovo). I disservizi – continua Guerrihanno riguardato tutte le tipologie di rifiuti: dal secco alla plastica, dalla carta all’organico.”
Già di per sé va considerato contrario all’abc del decoro e dell’igiene il principio secondo cui in molte zone i cittadini debbano la sera abbandonare a terra, lungo i marciapiedi, i loro rifiuti in attesa che all’indomani mattina siano raccolti (Peraltro con turni ridotti al minimo : uno solo alla settimana per plastica, carta e secco; due per l’ organico). È evidente che il mancato o anche solo ritardato espletamento di questi turni costituisce un disservizio inammissibile sul piano igienico-sanitario e della pubblica decenza. Tanto più considerando le pesanti somme che gli spezzini devono pagare, con la Tari, per un servizio che, al contrario, continua a essere al di sotto dei necessari livelli qualitativi. Anche per quanto riguarda la parte della pulizia stradale. Appare evidente che vi è un serio problema di organizzazione del lavoro e di mancanza di rispetto per i cittadini, in linea con i danni che la comunità spezzina sta subendo grazie alla classe dirigente che la sta amministrano.”

Guerri, nell’indicare nelle sue interrogazioni le vie, i giorni e i tipi di disservizio lamentati dalla cittadinanza, chiama in causa il sindaco, in quanto titolare del servizio di igiene urbana, responsabile del suo affidamento alla società Acam (di cui il Comune è azionista di maggioranza) nonché massima autorità sanitaria locale. Guerri chiede che il Comune verifichi i disservizi segnalati, disponga la rimozione dei rifiuti ancora giacenti e accerti le cause dei disguidi (carenza di personale? errata assegnazione delle zone? errata programmazione dei turni?) in modo da informarne gli utenti e prevenirne il ripetersi.

Advertisements
Annunci
Annunci