Lieto Colle presenta “Golena” di Elia Malagò

I sogni sono piantine messe a terra” dice subito Elia Malagò ad apertura di Golena, questo nuovo libro edito da LietoColle; ma è vero anche che il clima dell’anima non sempre è favorevole per aiutarle a crescere.

Elia Malagò definisce questo suo lavoro “il diario di un dolore” velato di poesia che discende come misteriosa rivelazione con segni tutti da decifrare. Ne viene fuori una testimonianza quanto mai ricca che consente al lettore attento di sentire il peso di un’esistenza che fa i conti con sottrazioni e inganni …

allora mi tocca/ tocca a me che ho lacrime invisibili/ retaggio materno/ questo privilegio/ di annegarci dentro/ conservando i muscoli a riposo// il pianto è mostrare finalmente la faccia// tanto il cuore resta dove vuole/ o dove può/ perché nessuno farà mai la traversata// il mio ha l’odore scuro del barchino impeciato/ quando mastica l’acqua rimasta/ nella siccità”

Ma se è vero che il cuore resta dove le circostanze gli consentono di accamparsi, è anche vero che il vento della poesia è sempre lì con chi non oppone resistenza ad antichi richiami, che tornano sempre, a rendere il tuo luogo l’unico posto che vale la pena di amare.

Copertina Elia-Malagò

www.lietocolle.it

Advertisements
Annunci
Annunci