Chemio a Sarzana, Battistini (M5S): “Una vittoria attesa da 15 anni”

SARZANA– Ce l’abbiamo fatta! 15 anni di promesse al vento, 15 anni di “ci penso io…”, 15 anni di demagogia sulle spalle dei pazienti oncologici: ora finalmente è finita… o meglio, inizia! Da domani ricomincia il servizio di somministrazione dei farmaci chemioterapici endovenosi all’Ospedale San Bartolomeo di Sarzana e i pazienti della val di Magra potranno curarsi più vicino alla loro abitazione e alle loro famiglie. E, soprattutto, senza devastanti spostamenti verso l’ospedale della Spezia.

Ora i due poli ospedalieri concorreranno assieme, in sinergia, per offrire davvero un servizio di qualità ai malati di tumore. È da quando siamo entrati in Regione che, come MoVimento Cinque Stelle, assieme al portavoce comunale a Sarzana Valter Chiappini, ci battiamo per questo. Oggi possiamo dire di aver raggiunto un importante obiettivo: una stanza UFA per produrre i farmaci chemioterapici alla Spezia, evitando un dispendioso e improponibile approvvigionamento dalla ASL Chiavarese, come era previsto, prima del nostro energico intervento, da una convenzione già in essere; un Day Hospital Oncologico nuovo e funzionale per i pazienti del capoluogo e i territori del Ponente spezzino; un Day Hospital Oncologico della val di Magra, che potrà attrarre pazienti anche dalla Lunigiana, a Sarzana.
Ci fa piacere ringraziare per questo importante risultato, per il quale abbiamo lottato duramente nei mesi scorsi, tutte le professionalità, infermieristiche e mediche, che assieme, da domani, a La Spezia e a Sarzana, saranno impegnati nella cura dei nostri pazienti. Un altrettanto caloroso ringraziamento lo rivolgiamo alla dottoressa Decia Carlucci che con determinazione ha appoggiato e portato a termine questo progetto.

Il nostro più sincero in bocca al lupo va al dottor Franco Vaira, che da domani avrà il compito di gestire questo servizio, e naturalmente a tutti i pazienti che ne trarranno vantaggio. Infine, il più grande ringraziamento va alle migliaia di cittadini che, durante il nostro presidio permanente davanti al San Bartolomeo, si sono fermate per supportarci e firmare, portando così il loro importante contributo.

Questa mobilitazione ci insegna che uniti si possono raggiungere obiettivi importanti e, spesso, ingiustamente, considerati difficili da ottenere.

Francesco Battistini, portavoce MoVimento 5 Stelle in Regione Liguria

Advertisements
Annunci
Annunci