Monterosso: si prospetta un ricorso al TAR Liguria per la metropolitana leggera

MONTEROSSO– Si profila un nuovo ricorso al TAR Liguria per il sevizio di metropolitana leggera per le Cinque Terre, dopo che l’assessore regionale Berrino ha respinto la richiesta dei Sindaci delle Cinque Terre di trovare una soluzione al problema. Nicola Busco, referente Sinistra dei Valori, puntualizza che “la metropolitana vera, in città costa 1 euro e non 4 e i treni passano ogni 3 minuti, mentre alle Cinque Terre in inverno ce n’è uno ora“. Il servizio era migliore, col vecchio orario: quello nuovo ha sconvolto la vita di chi vive e lavora non solo alle Cinque Terre, ma in tutta la riviera.

Pensiamo” – scrive Busco– “a chi in questo territorio ci vive e ci lavora. A chi è costretto ogni mattina ad andare a lavorare a La Spezia o a chi invece va a scuola o a La Spezia o a Levanto. Con questo servizio la linea ferroviaria La Spezia-Sestri Levante viene di fatto interrotta a Levanto e diventa quasi impossibile riuscire a collegare Monterosso, Vernazza con Bonassola, Framura o Deiva. Non pensiamo solo ai turisti (che sono importantissimi per l’economia del nostro territorio), pensiamo anche ai pendolari, a chi ci vive, alla maestre e ai professori che qui vengono per insegnare nelle scuole, a chi lavora in banca, in posta, in Comune, ai medici, alle infermiere, a chi deve fare terapie all’ospedale e che, per questa decisione presa dall’alto, da quella politica che non ascolta la gente, deve aspettare ore nelle fredde stazioni prima di raggiungere la propria casa. Sinistra dei valori dice basta a questo teatrino con  decisioni  scellerate e imposte come una sorta di spartizione di potere tra Autorità portuale (come se le crociere fossero l’unica cosa importante in questo territorio, che non dimentichiamolo anche le crociere sfruttano, ma non aiutano), Trenitalia, Parco e Regione Liguria. Dice basta a questo gioco delle tre carte dove fanno  vedere che aggiungono treni, ma in realtà riducono le fermate nelle stazioni, dove quello che è importante è aumentare il prezzo della tratta a E. 4,00 (pagheranno questa cifra anche i gruppi? I crocieristi? O avranno un prezzo speciale?) e incassare. Sembra che questo territorio, questo Parco, sia diventato una sorta di Disneyland ove quello che è importante è solo l’incasso del botteghino, poi le frane e il dissesto del territorio  o i diritti e la vita di chi si ostina a viverci ed a preservare il territorio nei limiti del possibile non sono molto importanti. “

Sembra che a Monterosso sia partita una raccolta firme per fare ricorso al TAR contro la Regione Liguria; è  un’iniziativa lodevole ed importante, che va però condivisa con tutti e spiegata alla gente- scrive ancora Busco.

Nicola Busco, referente Sinistra dei Valori, Cinque Terre

 

 

 

Advertisements
Annunci
Annunci