Maltempo, frane in Val di Vara e alle Cinque Terre. Dalle 15 di domani nuova allerta “arancione” sul Levante

VAL DI VARA – CINQUE TERRE- L’allerta “arancione” delle ultime ore ha lasciato il segno nello spezzino. Le forti piogge, cadute per lo più durante la notte, hanno colpito soprattutto la Val di Vara, dove ieri sera si sono verificate una serie di frane: la prima sulla S.P. 7, che collega Brugnato a Rocchetta Vara, e la seconda sulla S.P. 10, in località Oltre Vara. In entrambi i casi, il tempestivo intervento di uomini e mezzi ha permesso di ripristinare la viabilità in breve tempo. Situazione più critica, invece, sull’Aurelia, tra Padivarma e Borghetto Vara, dove un grosso masso è precipitato sulla carreggiata in località Stagnedo. Sul posto sono giunti i tecnici di Anas ed una pattuglia della Polizia Stradale della Spezia, che hanno provveduto a chiudere il tratto di strada, da questa mattina riaperto a senso unico alternato. Problemi anche tra Riomaggiore e Corniglia, alle Cinque Terre, a causa di uno smottamento a ridosso della linea ferroviaria. Qui sono prontamente intervenuti i tecnici di Rete Ferroviaria Italiana (RFI) per valutare l’entità del danno.
Previsto traffico rallentato e possibili cancellazioni sulla linea La Spezia – Genova dove, dalle 12, la circolazione dei treni fra La Spezia e Corniglia avviene a senso alternato su un solo binario. La modifica, a scopo precauzionale, è stata richiesta dai Vigili del Fuoco.

Disagi anche nel comune di Follo, dove uno smottamento di modesta entità ha parzialmente interrotto la S.P. 14 che conduce a Tivegna, in località Piè di Foce. I tecnici del Comune, durante il sopralluogo svolto questa mattina, hanno provveduto a mettere in sicurezza il movimento franoso.

Dopo la tregua odierna, intanto, è in arrivo una nuova ondata di maltempo sulla Liguria, con fenomeni intensi: anche in ragione delle piogge cadute nelle ultime 36 ore – che hanno fatto segnare un deciso innalzamento del Vara, transitato a Nasceto con una portata “di morbida” – dalle 15 di domani (martedì 9) alle 6 di mercoledì (10 febbraio), la Protezione Civile regionale ha diramato una nuova allerta “arancione” sullo spezzino, sul Tigullio e sulla Fontanabuona. Allerta “gialla”, invece, sulle valli Aveto, Trebbia e Scrivia.

V_V_A_V_G

(Francesco Munari)

Advertisements
Annunci
Annunci