MoVimento 5 Stelle Liguria: lettera aperta a Trenitalia e all’Assessore Berrino sui disagi dei pendolari

Visto il perdurare dei gravi disagi che interessano i treni liguri, da Ponente a Levante, abbiamo deciso di raccogliere e sintetizzare tutte le segnalazioni che ci sono arrivati dai pendolari attraverso i gruppi spontanei nati sui social network. Un modo diverso per rapportarsi con i cittadini che noi, come MoVimento 5 Stelle, utilizziamo perché è senza filtri alcuni. Diretto e spontaneo.
Ne è nata una lettera aperta, indirizzata all’assessore regionale ai Trasporti Berrino e a Trenitalia, in cui abbiamo riassunto 11 criticità di maggior rilievo, dalla soppressione del treno 33865 Savona-La Spezia al mancato collegamento diretto tra il Ponente ligure e il Ponente genovese, passando per il Tigullio, le Cinque Terre, solo per citare i casi più eclatanti.

Da tempo abbiamo sollevato il tema del contratto di Trenitalia e della rivoluzione degli orari, con il coinvolgimento diretto dei pendolari. Già diversi mesi fa, attraverso un’interrogazione in consiglio, chiedevamo che i comitati di pendolari fossero coinvolti. Oggi facciamo un ulteriore passo avanti, raccogliendo direttamente le loro richieste e formalizzandole al gestore del servizio e all’assessore competente.

La lettera è stata inoltrata anche ai comitati e alle associazioni di utenti più rappresentative, in una logica di partecipazione dal basso che è l’unica strada per risolvere i problemi e dare ai cittadini le risposte alle criticità più urgenti.

Andrea Melis e Francesco Battistini, portavoce MoVimento 5 Stelle in Regione Liguria

La lettera: slideshare.net

 

Advertisements
Annunci
Annunci