Tra Framura e Deiva… con Mangia Trekking

Divenute nel tempo iniziative che fanno tendenza, che vengono piacevolmente ripetute anche da singoli o piccolissimi gruppi,  ed alle quali è riconosciuto di saper  regalare momenti di assoluta serenità, le attività di alpinismo lento si propongono di non fermarsi mai. Così, anche nei giorni scorsi, in cammino fin dal mattino, dalla località di Framura, situata nella profondità di  una delle tante baie caratteristiche della frastagliata costa della  riviera del levante ligure, visitando i cinque borghi di Anzo, Castagnola, Costa, Ravecca e Setta, l’associazione si è soffermata per approfondire la conoscenza del territorio, segnato inequivocabilmente, attraverso il ritrovamento  di alcuni reperti archeologici, dalla  presenza dei Liguri. Ove nel tempo vissero  la famiglia Da Passano, quella dei Fieschi (conti di Lavagna) e quella dei Malaspina. Una terra che vide anche la dominazione francese di Napoleone Bonaparte, e che nel 1815 entrò a fra parte del Regno  di Sardegna. Più tardi dopo una breve sosta pranzo, l’alpinismo lento di Mangia Trekking, è quindi proseguito sui sentieri della  costa, fino alla vallata dei torrenti Deiva e Castagnola, ove in prossimità della foce, nella riviera di levante, si trova Deiva, la rinomata località balneare. Luogo caro, sia agli appassionati di  trekking, in quanto è in ogni stagione è possibile  effettuarvi panoramiche passeggiate lungo sentieri, ove si  alternano strapiombi a picco sul mare con percorsi immersi nella natura,  in particolare nei boschi di castagno. Luogo di richiamo anche per tanti pescatori che in quel mare si dedicano prevalentemente alla pesca con il palamito (lunga e grossa lenza, con spezzoni, e più ami). Nel tardo pomeriggio, concludendo la loro attività turistico sportiva nel borgo marinaro di Deiva, consapevoli che esso vide l’insediamento originario di una popolazione lombarda, che legò tante sue vicende alla Repubblica di Genova, e che insieme a Framura , dalla Provincia di Genova, nel 1923 venne assegnata alla provincia di La Spezia, gli amici del Mangia Trekking hanno espresso il gradimento e la consapevolezza delle bellezze del loro territorio ed il consenso verso l’alpinismo lento, uno sport che ogni volta li conduce in un piacevole tuffo nella storia dei luoghi .

 

Advertisements
Annunci
Annunci