#svegliatitalia, tutte le adesioni

LA SPEZIA– Sabato 23 si terranno, in tutta Italia, manifestazioni a favore dei diritti civili. Ha aderito anche La Spezia: appuntamento in Piazza Garibaldi alle ore 17. La mobilitazione di sabato arriva pochi giorni prima della discussione, in Parlamento, del disegno di legge sulle unioni civili.
Per ora hanno aderito:

  • il MoVimento 5 Stelle, che sostiene l’uguaglianza e i diritti civili da troppo tempo negati ed è impegnato, a tutti i livelli istituzionali, per garantire pari diritti a tutti i cittadini, a prescindere dall’orientamento sessuale, e per promuove il contrasto ad ogni forma di odio nei confronti di gay, lesbiche, bisessuali e transessuali
  • la CGIL La Spezia
  • IDV: Paolo Carbonaro dichiara: “Italia dei Valori, da sempre impegnata nell’affermazione dei diritti civili, il 23 Gennaio p.v. sosterrà il DDL Cirinnà manifestando in tutte le piazze liguri e nel contempo, votando favorevolmente, sia alla Camera che al Senato perché Italia dei Valori è sempre dalla parte dei cittadini”
  • UAAR La Spezia perché, scrive Cesare Bisleri, è veramente ora di essere civili.
  • Se non ora quando. Non c’è più tempo per le esitazioni: è l’ora di agire, di farsi sentire, di prendere posizione. Se non ora quando? Pensiamo sia importante dimostrare ai nostri politici e alle forze più conservatrici del Paese che c’è una grande parte della società italiana pronta a schierarsi a favore dei diritti di tutte e tutti.
  • Possibile. Secondo il movimento di Pippo Civati il DDL Cirinnà non è perfetto, ma è un passo in avanti sul terreno della modernizzazione sociale e culturale dell’Italia.
  • Rifondazione Comunista. Anche in Liguria suoneremo la sveglia per i diritti civili. Le manifestazioni e i presidi previsti per sabato 23 gennaio si inseriscono, infatti, in un contesto più ampio di rivendicazione di diritti sanciti dalla Costituzione, ma ignorati da governi e parlamenti.

Le manifestazioni nel resto dell’Italia: #svegliatiitalia

 

Advertisements
Annunci
Annunci