De Ferrari (M5S): “Stop ai circhi con animali in Liguria”

GENOVA– “I circhi che usano animali sono anticamere per la criminalità. Non dovrebbero essere finanziati con i soldi pubblici”. Così il nostro portavoce 5 Stelle alla Camera, Paolo Bernini, ha presentato l’emendamento da inserire nella Legge di Stabilità, col quale proponevamo per l’ennesima volta lo stop al finanziamento pubblico per i circhi e per qualunque spettacolo dal vivo utilizzasse animali, in modo da evitare che risorse pubbliche venissero erogate verso circhi già condannati per reati contro gli animali o che avessero violato norme statali ed europee di protezione e tutela animale. Guarda caso, immediatamente respinto dal Governo, perché quando si parla di diritti, il Partito Unico ovviamente rigetta.

circo

Riteniamo ignobile lo sfruttamento degli animali, spesso detenuti in condizioni disumane, e che – fatto ancora più vergognoso – si continuino a finanziare queste attività con soldi pubblici. In linea e a sostegno di quanto hanno da sempre affermato le associazioni animaliste come la Lav, anche noi come MoVimento 5 Stelle Liguria diciamo con forza un deciso No al circo con gli animali. L’unico circo da sostenere è quello in cui sono gli uomini ad essere ammirati per le loro performance artistiche.
L’arte circense resta un patrimonio da salvaguardare, ma vanno modificate, di conseguenza, le condizioni di attendamento dei circhi all’interno del regolamento per la tutela degli animali perché è impossibile, all’interno dell’ambiente dei circhi itineranti, che siano garantite e soddisfatte le condizioni idonee per il benessere degli animali. Non lo diciamo noi ma autorevoli studi scientifici, normative nazionali e Direttive europee, la prestigiosa “British Veterinary Association” e, non ultima, la Dichiarazione Universale dei diritti degli animali, proclamata il 27 gennaio 1978 a Bruxelles, la quale recita Ogni animale che appartiene ad una specie selvaggia ha il diritto di vivere libero nel suo ambiente naturale terrestre, aereo o acquatico” (articolo 4) e “Nessun animale deve essere usato per il divertimento dell’uomo; le esibizioni di animali e gli spettacoli che utilizzano gli animali sono incompatibili con la dignità animale”.

Come possiamo permettere che accada ancora tutto questo? E per di più nel silenzio assordante e più totale delle istituzioni? Da tutto questo è nata l’idea di presentare la nostra mozione, che sarà discussa già a fine mese in Consiglio Regionale.

Con questo atto intendiamo impegnare la Giunta Toti affinché non vengano più rilasciate autorizzazioni sul territorio della nostra Regione a spettacoli circensi in cui si usano e si sfruttano, contro natura, gli animali. Allo stesso tempo, sollecitiamo, il governo a vietare, con legge statale, l’uso di animali negli spettacoli circensi sull’intero territorio nazionale e a concedere contributi statali per i circhi solo nel caso essi non usino animali.

Questo vile e meschino spettacolo non deve più continuare! Stop agli animali nei circhi in Liguria! The show mustn’t go on!

Marco De Ferrari, portavoce moVimento 5 Stelle Regione Liguria

Advertisements
Annunci
Annunci