I dipendenti dell’area tecnica dell’AP rispondono al Sindaco Federici

LA SPEZIA– I sottoscritti dipendenti dell’Area Tecnico Operativa dell’Autorità Portuale, in riferimento a quanto dichiarato dal Sindaco Massimo Federici nel corso dell’ultimo comitato portuale e ribadito a più riprese sugli organi di stampa, dichiarano di non avere mai espresso valutazioni sul merito delle scelte dell’Ente in riferimento alla programmazione delle opere previste nel Piano Regolatore Portuale, né tanto meno sulla loro opportunità.

In particolare, per le opere inerenti il primo bacino portuale (molo Italia e nuovo molo Crociere), così come per tutti gli interventi del Piano Triennale delle Opere, si è coerentemente lavorato, e molto, in questi anni, per individuare le soluzioni progettuali più opportune ed appropriate per la loro realizzazione, compreso l’elaborazione di quanto richiesto ai fini della loro verifica di compatibilità ambientale presso il Ministero dell’Ambiente.

Franco Pomo, Davide Vetrala, Fabrizio Simonelli ed i dipendenti dell’Area Tecnica.

 

Advertisements
Annunci
Annunci