Mitilicoltori associati: “Si faccia chiarezza sulla vicenda dei dragaggi”

LA SPEZIA– La Cooperativa Mitilicoltori Associati della Spezia prende atto dell’iniziativa assunta dagli inquirenti in ordine alla ipotesi delle non corrette modalità del dragaggio, effettuate negli ultimi mesi nel Golfo della Spezia. Del resto la Cooperativa da tempo aveva denunciato l’esistenza di tale problematica prendendo anche iniziative cautelari di fronte alla competente Autorità Giudiziaria. La Cooperativa Mitilicoltori Associati, infatti, aveva investito il Tribunale Civile della Spezia proponendo un ricorso per accertamento tecnico preventivo sullo stato di “salute” del Golfo in conseguenze delle operazioni di dragaggio. Il Tribunale all’epoca aveva ritenuto di non disporre l’accertamento tecnico sulla scorta delle dichiarazioni dell’Autorità Portuale che aveva affermato che le operazioni di dragaggio erano terminate nel mese di giugno. Circostanza immediatamete ma inutilmente contestata dalla Cooperativa. In ogni caso la Cooperativa si augura che venga fatta finalmente chiarezza sulla vicenda e che si raggiunga un auspicabile equilibrio tra tutti gli operatori del Golfo della Spezia sempre salvaguardando la “salute” delle acque del Golfo.

Advertisements
Annunci
Annunci