ATC Mobilità e Parcheggi: “Informazioni non corrette, precisiamo.”

LA SPEZIA– La direzione di ATC Mobilità e Parcheggi, a seguito delle informazioni non corrette apparse in questi giorni sulla stampa in merito ai risultati e all’attività svolta da questa società intende fare alcune precisazioni.
1. Il rinnovo pass non costituisce ricavo per la società in quanto l’incasso viene integralmente riscosso in nome e per conto del Comune;
2. La società ha sempre avuto bilanci attivi tanto che nel Bilancio 2014 erano presenti riserve per 450.000 Euro; l’utile lordo 2014 è stato 183.055 Euro a fronte di un utile netto dopo le tasse di 86.473 Euro;
3. La società non riceve dal Comune alcun contributo per la gestione anzi, ogni anno versa nelle casse del Comune oltre 1 milione di Euro. Nel 2014 sono stati trasferiti al Comune 1.121.000 Euro e importi analoghi se non superiori negli anni precedenti;
4. Poiché la mission dell’azienda è quella di migliorare il sistema della sosta cittadino, oltre all’utile ed ai  trasferimenti al Comune nel corso degli ultimi 5 anni ha realizzato, acquistato o ristrutturato con risorse
proprie i seguenti parcheggi: Park Centrostazione, Park Centrospedale, Park Mirabello, Park Felettino (realizzato e attualmente gratuito), Park Kennedy complessivamente oltre 900 posti auto autofinanziati da Mobilità e Parcheggi e sempre più graditi dai cittadini;
5. Le tariffe della sosta sono diminuite, ad esempio il Kennedy prima gestito da privati costava 2 € l’ora e oggi solo 50 centesimi l’ora, sono stati realizzati park di interscambio dotati di navetta ed anche il Park Mirabello ha tariffe sensibilmente ridotte rispetto alla gestione precedente;
6. Assieme al Comune ha ridotto il costo delle operazioni di cambio targa e cambio residenza che prima costavano 10 euro ed ora sono gratuite;
7. Ha sviluppato un sistema di rinnovo pass che consente di rinnovare direttamente dal computer senza altri adempimenti;
8. Dal punto di vista finanziario il rating bancario, disponibile in azienda, definisce la nostra società come migliore del 97% delle aziende del settore;
9. Per quanto riguarda Piazza Europa, il CDA di Mobilità e Parcheggi ad oggi non ha deliberato alcun provvedimento. Naturalmente la società dovrà tenere conto di eventuali indicazioni dei Soci. Il compito della società infatti non è quello di fare scelte di politica della sosta, ma di gestire nel migliore dei modi i compiti che vengono assegnati dai soci Comune e ATC s.p.a..

Advertisements
Annunci
Annunci