Agli Amarcord il Premio De Pascale del Rock Constest e dieci giorni in studio da Luciano Ligabue

Rock Contest:  fiorentini Amarcord vincono il Premio Ernesto De Pascale con il brano “PSICOSI” contenuto nell’album d’esordio “VITTORIA” in uscita il 26 gennaio. I cinque musicisti, tutti sotto i 26 anni, si sono aggiudicati una settimana di registrazione nello “Zoo Studio” di Luciano Ligabue,testimonial del concorso nazionale di musica per artisti e gruppi emergenti organizzato dall’emittente radiofonica Controradio, in collaborazione con Siae, Comune di Firenze e Regione Toscana.

Sono i fiorentini Amarcord, gruppo pop rock dal sound internazionale, con la canzone “Psicosi”, i vincitori del premio “Ernesto De Pascale” del 27° Rock Contest per il miglior brano che meglio coniuga il testo cantato in italiano e la musica. Il premio è dedicato alla memoria del conduttore radiofonico Ernesto de Pascale (RAI Stereonotte), giornalista, musicista e storico presidente di giuria del Rock Contest, prematuramente scomparso quattro anni fa.

Gli Amarcord sono formati da Francesco Mucè alla voce, Marco Ventrice alla chitarra e seconde voci, Giovanni Mazzanti alla chitarra, Riccardo Rimei alla batteria, e Gabriele Burroni al basso, tutti provenienti da Firenze. Il nome del gruppo, titolo di un celebre film di Fellini, deriva dalla contrazione di un’espressione che significa “mi ricordo” in dialetto romagnolo. E’ una scelta tesa a sottolineare l’importanza e la centralità del tema della memoria.

Gli Amarcord, che saranno premiati durante la finalissima di domani sabato 5 dicembre presso l’Auditorium Flog di Firenze (via Michele Mercati 24/b), sono ancora in gara per aggiudicarsi la vittoria del contest, insieme ai pescaresi I Cieli di Turner, i romani Roanoke e Merigold, i bresciani Mulai e Miwook. In giuria più di venti giornalisti e quattro artisti della scena indipendente italiana: Rachele Bastreghi (Baustelle), Appino (Zen Circus), Dente e Max Collini (Offlaga Disco Pax). In palio la partecipazione al cd Rock Contest 2015, la distribuzione digitale tramite Audioglobe, il tutoraggio di un anno da parte dello staff.

Saranno ospiti della serata finale anche The Bluebeaters, che si esibiranno con il loro originale sound fatto di bluebeat, jamaican ska e rocksteady. Chiusura, dopo la premiazione, con la rockoteca (inizio ore 20.30, ingresso 5 € fino alle ore 22.30, poi 10 €, gratuito soci Controradio Club, www.rockcontest.it).

Dicono gli Amarcord: “Siamo estremamente felici di questa vittoria. Ognuno di noi ascolta musica molto diversa, ma le nostre ispirazioni partono dal cantautorato e dalla musica pop italiana, soprattutto per i testi. Invece per gli arrangiamenti e le strutture musicali risentiamo più della scena estera indie rock. Per noi, come per molti musicisti fiorentini, la finale del Rock Contest era nella lista degli obiettivi da provare a raggiungere fin da quando avevamo 15 anni e imparavamo a suonare insieme Hey Jude alla scuola di musica. Crediamo molto nel sistema musica: con altre otto band toscane abbiamo creato ‘Fiore sul Vulcano’, collettivo di musicisti fiorentini dove ci diamo una mano da un punto di vista artistico, ascoltando le prove degli altri, ma anche per trovare occasioni per suonare e organizzare serate. Gli altri gruppi sono Silenzio è sexy, Mes Amis, gli Zeronauta, la Canaglia, il Kelevra, Il ciclista, Lefebo, Sirio Martelli”.

Advertisements
Annunci
Annunci