“Il corpo teatrale dalla scrittura alla rappresentazione”. Laboratorio diretto da Scimone-Sframeli al Dialma Ruggiero dal 7 al 10 dicembre

LA SPEZIA – L’importanza del corpo nel teatro è il tema del laboratorio. Il corpo teatrale dalla scrittura alla rappresentazione. Il lavoro si svolgerà su alcuni testi originali scritti e messi in scena dai due attori-autori, partendo dalla ricerca del corpo del personaggio, in fase di scrittura, che vive, durante la rappresentazione, attraverso il corpo dell’attore, con la presenza indispensabile dello spettatore. La ricerca del corpo dei personaggi è il punto di partenza dell’autore e dell’attore. L’incontro e la relazione tra autore, attore, spettatore è il teatro. Questa relazione non si può acquisire in anticipo, ma si dovrà creare di sera in sera, di attimo in attimo; per poterla creare è indispensabile che ci sia sempre, tra i tre elementi, un vero ascolto. Il teatro educa all’ascolto, perchè è un’arte che ha bisogno di interlocutori attivi che non fanno finta di ascoltare. In teatro non si può “far finta”. Il teatro è finzione, ma per conquistarlo bisogna raggiungere il massimo dell’autenticità.

Il laboratorio diretto da Scimone-Sframeli si svolgerà presso il Centro Dialma Ruggiero, dal 7 al 1o dicembre dalle ore 11.00 alle ore 13.00 e dalle ore 15.00 alle ore 17.00 ed ha un costo di 180 euro.

Info: 328 2007184 – 0187 713264

Advertisements
Annunci
Annunci