Scajola e il piano casa (di Pier Luigi Sommovigo)

LA SPEZIA- Davvero originale la reazione dell’assessore all’urbanistica regionale, Marco Scajola, sulla sconfitta incassata al Consiglio delle Autonomie Locali della Liguria del 25 novembre sulla proposta di legge del piano casa. E’ originale proprio il concetto di democrazia: l’Assessore Scajola infatti dice che i territori sono a favore del piano casa e che il voto al ” CAL” è frutto solo di azioni politiche.

Il mio partito rivendica queste azioni politiche mentre la destra ancora una volta dimostra la propria allergia alla democrazia, alle assemblee ai consigli ritenendoli d’intralcio al raggiungimento dei propri scopi. Il Consiglio delle autonomie locali ha votato contro il piano casa e siccome rappresenta democraticamente tutti i Comuni, le Province e la città metropolitana della Liguria i territori hanno detto no al piano casa punto e basta;certo, il voto non è vincolante, e la Regione Liguria potrà procedere con l’iter di approvazione della legge Piano Casa, come da calendario, tanto che si attende in aula il prossimo 15 dicembre, dopo diversi passaggi in commissione. Rimane però una bocciatura da parte dei territori della Regione, che bene non fa a uno strumento normativo che proprio quei territori dovrebbe regolamentare.

Altro che arrampicarsi sugli specchi per una sconfitta che pregiudicherà inevitabilmente il corso della legge perché si dovrà tenere conto di questo voto così importante.

Sommovigo Pier Luigi

Segretario Provincille PCdI

Advertisements
Annunci
Annunci