Crollo cornicione alla “Pellico”, l’assessore Scajola chiede subito i finanziamenti

GENOVA-Il Governo stanzi  da subito i  finanziamenti necessari  per  mettere in sicurezza gli edifici  scolastici  obsoleti e non si perda in promesse sulle nuove scuole al di là da venire”. È quanto chiede, in sintesi,  in una dura lettera inviata al Miur, l’assessore  all’Edilizia della Regione Liguria Marco Scajola, dopo il crollo  di alcuni  pezzi di cornicione e della facciata della scuola media “Silvio Pellico”, in mattinata, alla Spezia, mettendo a rischio  gli alunni che fortunatamente sono entrati in classe indenni.

Spiega Marco Scajola: “Ascoltiamo quotidianamente  da parte del governo affermazioni che pongono l’edilizia scolastica come una priorità nazionale,  ma poi nulla viene trasferito  alle amministrazioni locali per mettere in sicurezza le proprie scuole. In Liguria la situazione è molto difficile, del resto come in altre regioni, abbiamo una realtà scolastica in grosse difficoltà.“.  Per l’assessore  ligure ciò che serve è una politica nazionale ”che si concentri sulla riqualificazione delle scuole esistenti attraverso fondi che a Roma ci sono e che il governo ha il dovere di mettere di nella legge prossima legge di stabilità”  “Perché la “mano di bianco” alle pareti non serve a nulla se prima non si assicura la manutenzione straordinaria delle scuole, quelle che  serve realmente in questo  momento”, afferma l’assessore ligure.

Advertisements
Annunci
Annunci