Crollo alla Pellico, MoVimento 5 Stelle: “Tragedia evitata per un soffio”

LA SPEZIA– Stamane all’orario dell’ingresso a scuola, il cedimento di un intonaco ha rischiato di travolgere i ragazzi e gli insegnanti in entrata alla Scuola Media S. Pellico, nelle immediate adiacenze della centralissima e riqualificatissima piazza Verdi.
L’area è stata transennata, creando, con ponteggi e transenne, un passaggio sicuro per gli alunni che entrano da via Don Minzoni, dove si è verificato il crollo, anche se questo intervento creerà ulteriori disagi sia alle persone che alla circolazione delle auto.
Basta dare un’occhiata alla facciata del palazzo degli studi per rendersi conto delle pessime condizioni in cui versa: intonaco ammalorato in più punti, persiane e finestre in precarie condizioni. Non sarebbe forse stato più utile, anziché spendere milioni per la contestata “riqualificazione” di piazza Verdi, spendere qualche soldo per rendere l’edificio che ospita asilo, elementari e medie, un ambiente di studio e lavoro più sicuro?
Più volte il Movimento 5 Stelle La Spezia ha denunciato a tutti i livelli la situazione di degrado degli edifici scolastici cittadini, senza ricevere mai alcuna risposta.
Ma la Provincia ed il Comune, responsabili della manutenzione ordinaria e straordinaria delle scuole, che faranno? Ne faranno un ostello, come si ventila per la scuola materna di via Firenze per fare cassa? Ricordiamoci infatti che Federici, presidente della Provincia, aveva poco tempo fa dichiarato che probabilmente non ci sarebbero stati i fondi neppure per il riscaldamento delle scuole….
Il Movimento 5 Stelle La Spezia protesta vivamente per questo ennesimo episodio di incuria e valuterà tutte le iniziative possibili a questo punto, per superare l’emergenza.
E intanto in Regione si votano nuovi fondi alle scuole… private!
Gruppo Consiliare M5S La Spezia
Ivan Mirenda, Marcella Ariodante, Carlo Colombini, Terenzio Dazzini
Advertisements
Annunci
Annunci