Peserico (Forza Italia): Soldi ENEL per le borse di studio? La giunta Federici li butta nel calderone del sistema museale.

LA SPEZIA– “Dei soldi, che ENEL mette a disposizione del comune della Spezia, cinquantamila euro all’anno sarebbero destinati a borse di studio per aiutare le famiglie (magari con qualche difficoltà economica) di studenti universitari meritevoli. Questa era la mia proposta votata all’unanimità dal consiglio comunale nell’agosto del 2013. Purtroppo non è andata così.
Lunedì scorso, rispondendo ad una mia interpellanza, la giunta Federici ha confermato che nessuna borsa di studio è stata mai assegnata agli studenti spezzini e che i soldi dell’ENEL, invece, sono stati gettati nel calderone dell’Istituzione per i Servizi Culturali.
Nemmeno per il futuro sembra esserci l’intenzione di dare un solo euro agli studenti spezzini, ma i loro genitori potranno “consolarsi”… avranno la possibilità di far visitare ai loro figli alcuni tra i musei più noti al mondo! Battute a parte, la giunta Federici ha dimostrato di non aver alcun rispetto del voto del consiglio comunale, che è l’assemblea elettiva rappresentativa di tutti i cittadini, e a tal proposito ho chiesto il parere del segretario comunale.
Oltre al problema del mancato rispetto di regole alla base della democrazia, ancora una volta il Partito “Democratico (?!)” ha dimostrato di non voler in alcun modo contenere la spesa per la gestione del sistema museale anche a costo di far sparire soldi destinati agli studenti”.

(Giacomo Peserico, Forza Italia)

Advertisements
Annunci
Annunci