Manuale di insolubilità di Greta Rosso, edizioni Lieto Colle

 “La vita non manca mai di un significato quasi sempre potenziale da scoprire al di là dell’operare e dell’amare” (Victor Frankl).

Tuttavia è proprio nel significato il limite perché se c’è una risposta su ciò che profondamente siamo, da dove veniamo e dove andiamo, è certamente al di là del significato. Ed è lo sforzo che fa Greta Rosso in questa recente raccolta di poesia, Manuale di insolubilità (LietoColle, Collana Gialla): cercare di andare oltre ciò che le parole riescono a dirci, entrare nel clima e nell’essenza del tutto non per comprendere ( perché comprendere rientra nei vecchi canoni che sanciscono i nostri limiti), ma per sentire. È nel sentire che riposano le risposte alle nostre domande…

Foto greta-rosso

gli imperi tutti crebbero finché senza/ interpretare finirono fregati e in pezzi. / il controllo, la cravatta, l’accento/ la città storica. siamo incontrollati/ quando narriamo, i nostri sospiri/ di sollievo raccontano storie di/ malgoverno, pulsazioni, abbandono. //in tempo arrivammo a comprendere/ il perché e il percome, ma era un/ tempo del ritardo, avevamo lasciato/ tutto:  e nessuno graal in cambio.”

Questa è la poesia di Greta Rosso e rappresenta sicuramente una novità espressiva nella giovane poesia italiana; una novità, i cui sviluppi potrebbero rivelare all’autrice e ai lettori  piacevoli e importanti sorprese.

www.lietocolle.it

Advertisements
Annunci
Annunci