CPS Follo: “Trasporto pubblico locale in condizioni tragiche”

FOLLO– Continuiamo a ricevere dimostrazioni e testimonianze del disagio di molti nostri concittadini riguardo le condizioni del servizio di trasporto pubblico locale, che la società pubblica ATC, di cui il comune di Follo è socio azionista, è concessionaria. I cittadini follesi stanno vivendo un disagio immane dovuto alla chiusura della provinciale della Ripa, ci saremmo dovuti attendere un minimo di progettualità e di proposte concrete da parte della nostra amministrazione comunale, che vada oltre alla querelle sulle responsabilità puntuali della “questione Ripa“, poiché tale chiusura implica un problema enorme in termini di mobilità. Tuttavia assistiamo costantemente a balletti di politicanti su chi è più bravo dell’altro, su chi è inadempiente o meno, ma la realtà dei cittadini sono chilometri di code.

In questo contesto si colloca uno stato inaccettabile del servizio pubblico di mobilità , che a nostro avviso dovrebbe essere potenziato in alcune fasce orarie, dove altrimenti si mette a rischio l’incolumità dei passeggeri e reso più fruibile per chi vive il disagio dovuto alla chiusura della Ripa. Le richieste di denuncia pervenute da parte di molti nostri concittadini sono sostanziate dalle parole del sindacalista dei COBAS, Luca Simoni, che recentemente ha esposto le criticità dell’azienda in comune alla Spezia, ricevendo aspre ammonizioni dalla dirigenza ATC, per questo gli rivolgiamo la nostra solidarietà nella speranza che continui il suo lavoro in tutela dei lavoratori ATC e dell’utenza dei cittadini.

Per tutti questi motivi presenteremo in consiglio comunale un documento che sia teso a prendere in considerazione la questione del trasporto pubblico locale, chiedendo all’amministrazione follese un impegno concreto in tal senso.

Advertisements
Annunci
Annunci