A Bologna, il vicesegretario federale della Lega Nord Edoardo Rixi suona la carica: “Riempiamo la piazza insieme a Matteo Salvini per liberarci e far ripartire lo sviluppo dei territori”

GENOVA – «I liguri hanno già detto chiaramente che non ne possono più di questa sinistra e domani partiremo in centinaia per riempire la piazza di Bologna insieme al nostro segretario Matteo Salvini e liberarci di Renzi. Il Paese vuole ripartire, ma non lo potrà fare finché avrà un governo che imbriglia le nostre piccole imprese e le uccide con tasse assurde che potrebbero essere sostituite con la flat tax del 15%, l’aliquota unica sul reddito che proponiamo per fare pagare tutti e pagare tutti di meno». Così dichiara Edoardo Rixi, vicesegretario federale della Lega Nord e assessore allo Sviluppo economico della Regione Liguria, che domani partirà su uno dei 5 pullman organizzati dal Carroccio da Genova per la manifestazione di piazza Maggiore a Bologna.

«Con il presidente Toti che ringrazio di aver accolto il mio invito, domani la giunta di governo della Liguria sarà quasi al completo per dire basta con questo governo che sa solo fare annunci e tagli ai servizi essenziali per i cittadini – dichiara Rixi – oggi come Regioni ci troviamo a fare i conti per trovare i fondi per aiutare le nostre imprese a ripartire e dall’altra parte a lottare contro il governo dei tagli previsti nella Legge di Stabilità. Tutti i governatori di buon senso dovrebbero ribellarsi: anche Chiamparino invece di fare il tira e molla sulle dimissioni dalla presidenza della Conferenza Stato-Regioni dimostri coraggio e venga in piazza con noi».

 

Advertisements
Annunci
Annunci