Un racconto di Marco Ursano su Franco Serantini nell’antologia “Vituperio delle genti”. Il volume sarà presentato sabato 7 novembre al Pisa Book Festival

LA SPEZIA– Un racconto sul giovane anarchico Franco Serantini dello scrittore e giornalista spezzino Marco Ursano è stato incluso nell’antologia “Vituperio delle Genti”, della casa editrice pisana MdS. Il libro sarà presentato sabato prossimo, 7 ottobre, al Pisa Book Festival, uno degli eventi più importanti a livello nazionale per l’editoria indipendente.

Vituperio delle genti – viaggio infernale alla scoperta di pisani illustri” è una antologia a tema che prende spunto dall’immaginifico viaggio di un modesto antennista in un originalissimo oltretomba popolato da figure celebri della città di Pisa di ieri e di oggi. 29 autori (tra cui alcune firme conosciute ma anche autori esordienti) hanno accettato la sfida di “adottare” uno dei personaggi della storia e della vita di Pisa e farlo diventare il protagonista dei loro racconti. Galileo, Fibonacci, Ugolino, Kinzica de’ Sismondi, ma anche Romeo Anconetani, Pino Masi, La Maga Gina, Franco Serantini e tanti altri sono tutti lì, pronti ad accogliere i lettori in un viaggio che difficilmente potranno dimenticare. Per il suo legame con la città il libro ha ottenuto il patrocinio del Comune di Pisa.

Marco Ursano è nato alla Spezia il 3 maggio 1967. Ha pubblicato “L’amore romantico non muore mai” Coniglio Editore, Roma, 2005; “L’estate di Galantini (Spezia 2-Genoa 0)”, Edizioni Cinque Terre, La Spezia, 2008; “Giuseppe Di Vittorio alla Spezia”, edizioni ETS, Roma, 2010: “Verso il deserto”, Cut Up Edizioni, La Spezia-Roma, 2011; “Cronache dalla seconda guerra dell’Acqua”, Cut Up Edizioni, La Spezia-Roma, 2014. Nel 2007 è stato finalista del premio “Orme Gialle”, presieduto da Carlo Lucarelli, con il racconto “Andata e ritorno”; a marzo 2014 è uscito un suo racconto, Oro Nero, nella raccolta “Nero di Spezia” di Felici Editore, Pisa.

Marco Ursano

Advertisements
Annunci
Annunci