Laspeziaoggi ricorda Pier Paolo Pasolini nei 40 anni della morte con il video di Giacomo Verde e Francesco Galluzzi

Il 2 novembre saranno 40 anni dalla morte di Pasolini avvenuta all’idroscalo di Ostia nel 1975. A lui abbiamo dedicato uno speciale quest’estate ricordandolo attraverso la memoria e gli omaggi contemporanei degli artisti al grande autore, regista, poeta. Kentridge, Gifuni, Archivi Zeta, Il teatro delle nuvole, Ernest Pignon-Ernest.

Nell’imminenza della ricorrenza abbiamo chiesto al videomaker Giacomo Verde di concederci un video molto ispirato e toccante da lui realizzato nel 2000, con la collaborazione di Francesco Galluzzi (e la voce di Marco Sodini) sui disegni e i quadri di Pasolini, dal titolo significativo “La mia pittura è dialettale”. Il video non era disponibile on line, e a maggior ragione, ringraziamo per la concessione dell’opera, l’artista Giacomo Verde.

E’ una frase di Pasolini stesso che scrivendo della sua pittura diceva :- Mi interessa più la “composizione”, coi suoi contorni, che la materia. Ma riesco a fare le forme che voglio io, coi contorni che voglio io, solo se la materia è difficile, impossibile, e soprattutto se in qualche modo, è “preziosa”. […] la mia pittura è dialettale: un dialetto come “lingua per la poesia”. Squisito, misterioso: materiale da tabernacoli. Sento ancora, quando dipingo, la religione delle cose -.

Questo video è stato realizzato in occasione della mostra itinerante “Pier Paolo Pasolini, Dipinti e Disegni dell’Archivio Contemporaneo del Gabinetto Vieusseux”. Tutte le immagini (escluse le foto) e le parole, rielaborate in video, sono di Pasolini. La voce recitante è quella di Marco Sodini.

Autori: Giacomo Verde e Francesco Galluzzi; Montatore AVID: Giovanni AdorniMaster: BetaRiprese: Mini DVDurata: 19’,15”Realizzazione: aprile 2000. Produzione: SeStessi Video, Eventi Polistampa.

www.verdegiac.org

Advertisements
Annunci
Annunci