La terra bianca di Giulio Milani. Presentazione alla Spezia giovedì 22 ottobre

LA SPEZIA – Accompagnata dalla polemiche estive legate alla denuncia per diffamazione annunciata dall’ex consigliere regionale Loris Rossetti nei confronti dello scrittore Giulio Milani, per avergli imputato la rovina di Equi Terme (Lunigiana la camorra bacia le mani), si terrà giovedì 22 ottobre alle ore 18, presso la libreria Liberi Tutti (Via Tommaseo 49, La Spezia), le presentazione del libro La terra bianca di Giulio Milani. Parteciperanno l’autore, Marco Grondacci (giurista ambientale), Stefano Sarti ( vice-presidente Legambiente Liguria). Coordina Paola Settimini, editore LaSpeziaOggi.

Il libro: Mattina del 17 luglio del 1988. Esplode il serbatoio di un pesticida altamente nocivo nello stabilimento Montedison del polo industriale al confine tra Massa e Carrara. La stampa nazionale parla di una ‘nuova Seveso’. Venticinque anni più tardi, uno scrittore entra per caso in contatto con un ex operaio e con suo fratello, che all’epoca aveva combattuto per la chiusura della fabbrica. Prende così avvio un’inchiesta molto particolare, scritta in prima persona, fatta di analisi delle fonti, verifica del racconto dei testimoni, momenti di confronto tra generazioni.
Una storia esemplare che spiega perché nel nostro paese si è considerato normale morire di lavoro; accettabile avvelenare l’aria e l’acqua; razionale distruggere un paesaggio e un territorio dalle potenzialità straordinarie.

Advertisements
Annunci
Annunci