Guerri : “Via Zara ridotta a una discarica”

LA SPEZIA– Il consigliere comunale Giulio Guerri, capogruppo della lista “Per la Nostra Città“, ha presentato una nuova interrogazione per segnalare che da più di una settimana l’incrocio fra via Zara e via Vappa (ai confini fra Rebocco e Pegazzano) è sommerso da una montagna di spazzatura e rifiuti ingombranti, con grave danno al decoro urbano e all’integrità igienico-sanitaria della zona. “La situazione farraginosa del servizio di igiene urbana (non) garantito dalla giunta Federicie che sta facendo di Spezia una città sempre più sporca e degradata – si manifesta anche nell’incapacità di contrastare un fenomeno che è  divenuto una piaga sociale e ambientale per la nostra città, vale a dire l’abbandono dei rifiuti lungo le nostre strade.” .

Così Guerri nella sua istanza, corredata di documentazione fotografica, nella quale riepiloga i luoghi che in questi anni si sono caratterizzati come sedi di microdiscariche abusive, da via San Francesco alla Litoranea, da via Fossamastra a via Montalbano, da via Di Murlo all’ex campo sportivo di Campiglia, dalla Marina del Canaletto a via Filzi, da via Valdilocchi a via Parodi. “Non si può far pagare ai cittadini l’inciviltà di pochi, né si può pensare che questa inciviltà rimanga un’anomalia del sistema con cui la comunità debba imparare a convivere” conclude Guerri il quale chiede che sia disposta la rimozione dei rifiuti con pulizia a terra e bonifica del sito e che si predispongano idonee contromisure preventive, intensificando prima di tutto i controlli, per salvaguardare da simili scempio i luoghi che per le loro caratteristiche e per esperienza pregressa, risultano esposti all’abbandono abusivo dei rifiuti.

Advertisements
Annunci
Annunci