Spezia, a Lanciano “è rigore quando arbitra non fischia!”

Anche senza la tifoseria aquilotta al seguito lo Spezia riesce ad incrementare la sua classifica e a portare a casa il quinto risultato utile consecutivo. Non aver mandato i tifosi in Abruzzo sarà stata anche una decisione giusta, ma siamo sicuri che chi è colpevole poi sia stato davvero danneggiato? A pagarne sono sempre coloro che non combinano nulla?

Ritrattando del gioco, quello sul rettangolo verde, gi aquilotti a Lanciano hanno sfiorato la vittoria ma anche di subire la rete dei locali. In mezzo un atterramento in area di rigore su Calaiò che statisticamente, chiunque avrebbe decretato il rigore, invece il fischietto fiorentino non ha avuto il coraggio o qualcos’altro per fischiarlo. Mettendo da parte anche questo episodio, possiamo dire che dopo sei giornate di cui quattro in trasferta lo Spezia è chiamato a vincere tra le mura amiche al “Picco”. La squadra è agganciata nella classifica che conta, quindi siamo in tabella di marcia, per tutti: critici e meno critici, corvi e rapaci. E’ necessario proseguire questo inizio di cammino, la serie B è lunga e prevale come sempre la costanza del risultato.

Advertisements
Annunci
Annunci