Sicurezza, De Luca interviene su Via Viano e Guerri su Campiglia

LA SPEZIA– I consiglieri comunali Luigi De Luca (Area Popolare) e Giulio Guerri (Per la nostra città) sono intervenuti in queste ore sul tema della sicurezza.

De Luca, interpellato dai residenti di Via Viano, ha effettuato un sopralluogo: il problema, nella zona, è rappresentato da marciapiedi sconnessi a causa dei rigonfiamenti delle radici di alcuni pini marittimi. “Da studi in materia” scrive De Luca nell’interpellanza al Sindaco “sembrano essere radici avventizie secondarie sviluppate dalla pianta in conseguenza dell’asfissia radicale dovuta dal compattamento del terreno e dall’impermeabilizzazione dell’asfalto; quindi si sviluppano in superficie esclusivamente con lo scopo di assimilare l’ossigeno che non trovano negli strati più profondi“. De Luca chiede che si intervenga urgentemente attraverso una “scarificazione”, come avvenuto in altre parti della città, mettendo in sicurezza la strada in questione in quanto i rigonfiamenti delle radici dei pini marittimi hanno incrementato il grado di pericolosità della viabilità relativamente al transito di bicicli e motocicli e delle persone anziane che transitano in zona.

viano 5

Guerri, invece, ha presentato un’interrogazione su una grave situazione di pericolo e di disagio  verificatasi questa mattina lungo via Caporacca, la strada comunale che collega Campiglia al resto del territorio. Sulla strada, infatti, è caduto un albero. Come scrive Guerri, che ha mandato per conoscenza la segnalazione anche al Prefetto, è da tempo che vengono segnalate situazioni di pericolo in quella zona e nessuno è intervenuto. Solo per caso non ci sono ancora state vittime, ma le istituzioni non possono “confidare a oltranza nella fortuna (che potrebbe finire in ogni momento) e neppure nella pazienza dei cittadini, che è finita da un pezzo, sostituita dalla paura e dall’indignazione“.

FB_IMG_1443441441146(Foto Tiziano Leonardi)

Advertisements
Annunci
Annunci