Trasformazione scuola di Fezzano in ostello: anche Paolo Garbini (Legacoop) dice si

sala


FEZZANO – Al Centro sociale di Fezzano si è discusso ieri sera  il destino della scuola elementare, che l’amministrazione Cozzani ha in progetto di privatizzare e trasformare in alloggi. 
Hanno introdotto Manuela Braccini e Giovanni Paganini che attraverso un percorso di slides hanno illustrato  la proposta alternativa elaborata dal Comitato Fezzano TVB che propone al realizzazione di un ostello. Una struttura ricettiva che quindi sarebbe un buon  volano per la ripresa dell’economia del paese che da anni subisce un progressivo impoverimento.

Inoltre trasformando la scuola in ostello l’immobile rimarrebbe pubblico e non finirebbe definitivamente in mano ad un privato. Il progetto del sindaco Matteo Cozzani, inoltre,  ha sollevato da subito molti dubbi perché da un lato gli appartamenti sarebbero destinati a giovani coppie, dall’altro i costi d’ingresso sarebbero molto alti e infine l’assegnazione passerebbe attraverso graduatorie provinciali dove i criteri di assegnazione sono legati al numero dei componenti e al reddito, circostanze che escludono ovviamente i giovani di Fezzano.

Questi concetti sono stati espressi anche da Paolo Garbini, Presidente della Lega cooperative, che ha ribadito la percorribilità del progetto proposto dal comitato Fezzano TVB, ed anche dall’ex sindaco Massimo Nardini, da Fabio Carassale (RC) e Andrea Bertoli (PD). Presenti in sala anche la Consigliera regionale della Lega Nord Stefania Pucciarelli ed attivisti del Movimento 5 Stelle.

garbini

Advertisements
Annunci
Annunci