Ucci, ucci… Ora anche la Procura indaga sulle case popolari di Michelucci

Juri Michelucci al tavolo con il ministro Orlando e gli euro-deputati Benifei e Cofferati
Juri Michelucci al tavolo con il ministro Orlando e gli euro-deputati Benifei e Cofferati

LA SPEZIA – Nell’articolo del 1° marzo 2015 (Trasparenza e legalità. Juri Michelucci continua a fare orecchie da mercante) e in quello del 13 giugno 2015 (Tutte le “ombre” di Juri Michelucci, il “santo inquisitore” del PD spezzino) avevamo sollevato vari problemi legati all’assenza di trasparenza dell’assessore alla trasparenza e legalità (sic!) del Comune di Sarzana.
In particolare avevamo fatto informazione su alcuni dati poco accessibili del Comune di Sarzana inerenti al comparto welfare e politiche sociali di cui pure lo stesso Michelucci era assessore divulgando la notizia che oltre a Juri, anche la madre, la “suocera” e la “cognata” del medesimo erano assegnatari di una casa popolare a testa.

A seguito di quell’articolo in diversi han promesso di querelarci. Poi una querela è arrivata effettivamente dal marito del Vicesindaco di Sarzana, tal Luca Piccioli, ma forse è stata solo una coincidenza…

Sta di fatto che oggi sulle case di Michelucci – che ora è consigliere regionale – indaga la Procura e nel fascicolo c’è anche l’articolo del nostro giornale, LaSpeziaOggi.it, una testata indipendente che non ha paura di dare le notizie, anche quelle scomode e non si fa intimidire.

Advertisements
Annunci
Annunci