Concessione a Navalmare. La firma oggi in Autorità Portuale. Concluso un iter complesso. Navalmare e AP metteranno in sicurezza una buona parte dell’area ex Pertusola.

LA SPEZIA– È stato firmato oggi presso la sede dell’Autorità Portuale della Spezia dal Presidente dell’AP, Lorenzo Forcieri e da Simone Antonini, legale rappresentante di Navalmare S.r.l., l’atto con il quale l’ente di via del Molo concede alla società che gestisce il cantiere di costruzione e riparazioni navali e di carpenteria metallica specializzata, la zona di demanio marittimo in località Pertusola.
Il Comitato Portuale aveva espresso a suo tempo all’unanimità, parere favorevole alla proposta del Presidente dell’AP di rinnovo della concessione demaniale alla Navalmare.

Fissata al 2033 la data di scadenza della concessione. Quantificata in mq.38.348,75 l’occupazione da parte dell’azienda spezzina dell’area demaniale marittima che comprende piazzali e banchine, edifici e manufatti vari.
Si è così concluso oggi un iter complesso compiuto dagli uffici dell’AP che ha risolto, tra le altre cose, i temi legati al piano regolatore di Lerici – ha detto il presidente Forcieri -. Con il parere del Comune di Lerici, della Regione Liguria -Dipartimento Pianificazione Territoriale- Urbanistica, è stato individuato il modo con cui da una parte garantire all’azienda di poter far fronte ai propri impegni e programmi di sviluppo, e dall’altra di tenere aperta la possibilità di una sua ricollocazione.”

Navalmare, che si impegna tra l’altro, a semplice richiesta dell’AP in attuazione del PRP, a riconsegnare le aree e i manufatti, con eventuale trasferimento del cantiere in altro sito idoneo, a proprie spese e con la rinuncia a qualsiasi indennizzo, condividerà con l’AP e la Regione, le spese per le opere di messa in sicurezza totale di una significativa parte dell’area dell’Ex Pertusola. Questo grazie all’accordo raggiunto tra Autorità Portuale, Regione Liguria, Provincia della Spezia, Comune di Lerici e la stessa azienda.

Advertisements
Annunci
Annunci