Piazza Verdi: il Comune non ha più soldi e li chiede all’ex Ministro Bray

LA SPEZIA– Due giorni fa è uscito un articolo in cui si ventilava l’ipotesi (ieri confermata) che il Comune facesse causa all’ex Ministro Massimo Bray per Piazza Verdi, chiedendo un risarcimento danni. Infatti, secondo il Comune, fu “colpa” di Bray se, quel 17 giugno 2013, i lavori si bloccarono, facendo così perdere tempo (e soldi) all’Amministrazione Comunale. Che i rapporti tra il Sindaco e Bray non fossero proprio “idilliaci” è storia nota: dal tweet in cui Federici informava l’allora Ministro che La Spezia era una cittadina del Levante ligure alle accuse di aver fatto un “abuso di potere” (Bray fece un abuso di potere?), passando per le accuse dell’Avvocato Carrabba durante la discussione al Tar (Piazza Verdi: al Tar Carabba accusa ancora Bray e Sgarbi), Federici non ha mai risparmiato feroci critiche al suo “oppositore“.

L’ex Ministro Bray, da parte sua, non ha mai risposto a queste accuse. Ora, però, si vedrà arrivare una richiesta di risarcimento danni. Piazza Verdi sta costando più del previsto: il cantiere è attivo per qualche giorno, poi si ferma per settimane. Le corsie riservate agli autobus sono sbagliate e devono essere ampliate, ci sono stati ritrovamenti in entrambe i lati del cantiere e così via… Inoltre il Comune tempo fa ha spostato i fondi su un altro progetto, quindi il Vannetti-Buren non gode più del contributo dell’Unione Europea.

Insomma, mancano i soldi. E ora l’Amministrazione spera di farseli dare dall’ex Ministro. E dalla Soprintendenza, colpevole di aver fatto un bel pasticcio, dando prima l’autorizzazione e poi revocandola.

Tutta questa confusione, tutte queste carte bollate e ricorsi in Tribunale per un progetto non voluto da una parte della cittadinanza, mal tollerato da altri, costoso, mancante dei requisiti minimi di sicurezza (Piazza Verdi: la sicurezza per le scuole è davvero garantita?), che sta mettendo in ginocchio i commercianti (Piazza Verdi, i commercianti: da qui non passa nessuno… ) e che sta creando anche grossi problemi al traffico e alla viabilità, intasando Viale Italia. Cari Amministratori, ne valeva veramente la pena?

Advertisements
Annunci
Annunci