Casagrande e Arbasetti: “Il nostro Golfo ha bisogno di progetti che riducano il rischio ambientale”

Rita Casagrande, del Coordinamento Quartieri del Levante, assieme a Franco Arbasetti (per i VAS Verdi-Ambiente-Società) interviene su due importanti questioni: quella dell’ampliamento del rigassificatore di Panigallia e quella del porticciolo delle Grazie. Nelle note diffuse si pone principalmente l’accento sull’inquinamento del nostro mare e su quanto il Golfo dei Poeti sia stato, negli anni, deturpato in nome di una ricchezza che poi non è arrivata. A Le Grazie, scrivono Casagrande e Arbasetti, l’aumento del turismo non sarebbe certamente dato dall’aumento degli ormeggi nella baia bensì dalla possibilità che gli ospiti potrebbero avere di trovare un mare ed una costa non inquinata. Aumentando la superficie del porticciolo, aumenterebbe anche il rischio ambientale, così come succederebbe in caso di ampliamento dello stabilimento SNAM di Panigallia.

In questo Golfo, concludono, servono interventi e progetti alternativi al fine di ridurre gli impianti a rischio ambientale e una maggior sicurezza.

Advertisements
Annunci
Annunci